Maurizio Lena, titolare Caffetteria ’Piazza Grande’
Maurizio Lena, titolare Caffetteria ’Piazza Grande’

Livorno, 8 aprile 2021 - In piazza Grande i titolari di bar e ristoranti pensano già al dopo covid, o meglio al momento in cui le restrizioni saranno ridotte per poter rilanciare questo luogo, cuore pulsante del centro città e dello shopping. "Puntiamo a trasformare le aree pedonali di piazza Grande in punti di ritrovo per cene, happy hour e intrattenimento dal vivo per l’estate ormai prossima. Insomma stiamo lavorando per programmare il lavoro in modo da rivitalizzare questa zona del centro che ha bisogno di una sterzata e una boccata di ossigeno dopo i mesi bui di questo inverno segnati dall’emergenza coronavirus con le restrizioni annesse. E dopo una primavera e una Pasqua altrettanto deprimenti per le stesse ragioni e penalizzanti per noi vista l’impossibilità di lavorare liberamente con i clienti nei locali e ai tavoli".

A parlare è il tititolare della Caffetteria Piazza Grande Maurizio Lena che, insieme ai colleghi della zona, non vuole saperne di arrendersi a questa drammatica situazione dovuta alla pandemia. In piazza Grande lato Gioielleria Galleni c’è dunque fermento. Nonostante il periodo non roseo. C’è chi ha voglia di investire e rischiare "come Davide Baldi di Jonny Paranza che ha aperto una griglieria a febbraio – sottolinea Maurizio Lena – a breve qui sempre sotto i portici al posto di un negozio di scarpe che ha chiuso mesi fa aprirà un Sushi Restaurant. A inizio anno ha aperto anche il bar pasticceria Surfer Joe sotto la Galleria del Grande al posto del Dolly. Tutti sono interessati, incluso il titolare I’m Burger e I’m Pasta lato via Pieroni, a una iniziativa di questo tipo per l’estate ormai alle porte, per cambiare volto a piazza Grande perché sia più accogliente e vissuta dalle coppie, dalle famiglie e dai giivani". "Musica dal vivo, esposizione di disegni per bambini, mostre fotografiche per adulti, tutto condito dalla buona cucina e feste a tema (anche latino-americano) – prosegue Lena – con possibilità di ballare per le coppie rispettando le distanze secondo le norme covid. Questa è la formula che proponiamo alla città e soprattutto all’amministrazione comunale".

Aggiunge : "Stiamo pensando con Davide di realizzare anche un gazebo da aprire o chiudere a seconda della stagione a servizio di entrambe le nostre attività per accogliere i clienti nel miglior modo possibile. Abbiamo proposto il progetto all’amministrazione. Ci faremmo carico di tutte le spese per comprarlo e installalarlo. Qualora ce lo permettessero, lo faremmo seguendo i canoni stilistici dei gazebo che abbelliscono ad esempio piazza della Repubblica a Firenze. Vogliamo insomma che piazza Grande torni ai fasti del passato. Speriamo che torni ad attrarre i livornesi e perché no, anche chi viene da fuori. Vorremmo farne il salotto buono della città. Ha tutti i requisiti per questo salto di qualita".
Monica Dolciotti