Viene simulata l’evoluzione della storia degli Etruschi per conoscere la loro civiltà
Viene simulata l’evoluzione della storia degli Etruschi per conoscere la loro civiltà

Livorno, 11 giugno 2018 - Populonia e gli antichi Etruschi protagonisti di un nuovo videogioco uscito su Google Play. Si chiama ‘Mi Rasna’ ed è stato presentato al museo archeologico del territorio di Populonia da Maurizio Amoroso, ad di Entertainment Game Apps, Francesco Ghizzani Marcìa, presidente della società Parchi Val di Cornia, e Stefano Ferrini, vicesindaco di Piombino. ‘Mi Rasna’ è un gioco di strategia che simula l’evoluzione della storia degli Etruschi, accompagnando il giocatore verso la conoscenza dell’antica civiltà Etrusca. I Parchi e Musei della Val di Cornia ed il Comune di Piombino sono stati tra le prime realtà ad incontrare Maurizio Amoroso e ad iniziare il percorso che ha portato alla realizzazione di questo innovativo gioco di ‘strategia gestionale’.

Il giocatore inizia il percorso proprio dalla città di Populonia e ha così modo di conoscere subito la storia etrusca raccontata attraverso il Parco archeologico di Baratti e Populonia e il museo archeologico del territorio di Populonia (situato nel centro storico di Piombino). Ogni attività del gioco prevede un costo in monete d’argento, reperibili risolvendo mini-giochi basati su contenuti storici o acquistabili attraverso transazioni in app. Inoltre è prevista la possibilità di ricevere bonus extra se il giocatore è fisicamente geo-localizzato in questi luoghi: uno strumento in più per stimolare la visita del parco e del museo, di Piombino e del suo territorio.

C’è già un dato particolarmente interessante: i giocatori di Mi Rasna hanno completato quasi 5.700 quiz su Populonia e hanno visualizzato oltre 2000 volte i reperti del Museo inseriti nel gioco. Populonia risulta quindi la città con il numero più alto di interazioni da parte degli utenti. Entusiasta del gioco Stefano Ferrini: «Si tratta di una grande idea che ha reso attuale e moderno il mondo degli Etruschi e quindi anche una parte fondamentale della nostra identità storica, culturale e turistica. Possiamo dire che con questo gioco la storia degli Etruschi e Piombino, che dagli Etruschi ha avuto origine, diventa 2.0.

Inoltre la geolocalizzazione fisica sul sito di Populonia o al museo, con i punti di extra bonus previsti, favorisce la visita diretta con ulteriori effetti positivi in termini di presenze turistiche». «Oltre agli indubbi effetti divulgativi – dice il presidente dei Parchi Francesco Ghizzani – il progetto, ben integrato nelle nostre strategie di promo-commercializzazione turistica, avrà senz’altro positive ricadute anche nell’accrescere i pubblici dei luoghi di cultura e, di conseguenza, dei territori che li ospitano».