Livorno 6 luglio 2018 – Pratiche edilizie via web, più snelle e veloci. Dal 30 giugno scorso si ricorda che il Comune di Livorno ha introdotto la nuova procedura telematica per la presentazione di alcune istanze edilizie che devono essere presentate obbligatoriamente solo on line  a mezzo del portale SUE sulla piattaforma AIDA (http://aidasmartportal.comune.livorno.it/ce/home). Non è più possibile infatti presentare istanze cartacee per : Scia, Cila e Cil; Agibilità; Qualità riscontrata delle parti; Parere CEI per edifici ,2 e 4; Monetizzazione aree a parcheggio. Informatizzare oggi le pratiche significa rendere più veloci i passaggi burocratici con enormi benefici sull’efficienza e sui tempi di rilascio dei permessi – dichiara l’assessore all’edilizia privata Paola Baldari . “Mi  auguro che gli ordini professionali che sono stati doverosamente informati della novità, accolgano con favore l’avvio di questa nuova modalità telematica che consentirà loro di lavorare direttamente dalle loro postazioni”. “Operare nel segno dell’innovazione è un nostro obiettivo- aggiunge l’assessore- stiamo infatti lavorando perché vengano estese a tutte le pratiche edilizie le procedure on line e con modelli di presentazione che saranno oggetto di discussione con il tavolo tecnico permanente degli ordini professionali già convocato per il prossimo 12 luglio”. 

Al momento nel solo caso di impossibilità tecnica per malfunzionamento del portale AIDA sarà consentita l’accettazione del cartaceo delle pratiche edilizie sopra riportate presso il Protocollo dell’Ente.  La documentazione necessaria dovrà però in questo  caso essere convalidata dal dirigente dell’Edilizia e contenere obbligatoriamente un CD con tutti i documenti in formato pdf firmati digitalmente.  Si precisa inoltre che per le pratiche cartacee edilizie  presentate prima del 30 giugno scorso sarà possibile – ma non obbligatoria- la presentazione on line delle relative integrazioni/comunicazioni /varianti/fine lavori fino al 30 settembre prossimo. L’accettazione del cartaceo è comunque subordinata alla presentazione di un CD contenente tutti i documenti in formato pdf firmati digitalmente.   

Per quanto riguarda le nuove pratiche riferite a: permessi di costruire; i permessi di costruire in sanatoria, gli accertamenti di conformità in sanatoria, le richieste di sanzione pecuniaria , le autorizzazioni paesaggistiche e gli accertamenti di compatibilità paesaggistica (art 181 del D.Lgs 42/2004) in attesa della completa messa a regime del servizio, sarà possibile, ma non obbligatoria, la presentazione online delle pratiche almeno fino al 30 settembre 2018. L’eventuale pratica edilizia cartacea, limitata a tali provvedimenti, dovrà obbligatoriamente anche in questo caso contenere un CD con tutti i documenti in formato pdf firmati digitalmente. Le novità introdotte in materia di procedimenti edilizi on line sono state comunicate agli ordini e  ai collegi professionali. E’ stata loro inviata una lettera da parte del settore edilizia privata del Comune in cui si spiegano le modalità di presentazione delle pratiche edilizie, della variante finale e l’obbligo della compilazione dei modelli Istat on line.