Inizia oggi, giovedì, alle 21:30 al Rivellino la rassegna inserita nelle "Notti dell’archeologia", promosse come ogni anno a luglio, dalla Regione Toscana. Il programma prevede un ciclo di tre incontri serali: il primo si intitola "Pirati in mare! Archeologia e storia della pirateria sulla costa piombinese" e sarà dedicato alle tracce che attestano la presenza di pirati nel territorio di Populonia e Piombino. La fortezza di Poggio del Molino, tra Baratti e Rimigliano, è il più importante indicatore archeologico della presenza di pirati in epoca romana. Per non parlare della celebre incursione piratesca del 809, ricordata negli Annali della corte di Carlo Magno. Molte sono le storie legate alla pirateria nella zona di Piombino. Esse saranno raccontate da Carolina Megale e Marco Paperini di Past experience attraverso le tracce archeologiche e la documentazione storica del periodo.