Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
5 ago 2022
5 ago 2022

Isola d'Elba, operazione reti fantasma: recuperati chilometri di cime abbandonate

La Guardia costiera in azione davanti a Marciana Marina contro le reti abbandonate che diventano bombe ecologiche

5 ago 2022
featured image
Reti di pescatori
featured image
Reti di pescatori

Marciana Marina (Livorno), 5 agosto 2022 - Ci sono quelle abbandonate, quelle perse e quelle dismesse: indipendentemente da perchè siano finite in mare, nella maggior parte dei casi, rimangono impigliate sui fondali marini , diventando una trappola mortale per i pesci e un'arma di distruzione di massa per l'ecosistema. Sono le reti fantasma .

Ma la  Direzione marittima della Toscana , per contrastare questo fenomeno pericoloso per l'ambiente marino, gestisce una campagna di bonifica promossa e svolta la Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto , che nell'acque elbane davanti alle spiagge di Marciana Marina si è svolta proprio oggi. La Guardia costiera ha recuperato, solo nel mare antistante Punta del Nasuto e Punta della Madonna,  circa tre miglia marine di palangari abbandonati, 120 metri ovvero circa un quintale tra reti da pesca di tipo tremaglio e cime varie .

Con gran gioia, si fa per dire, degli organismi marini che vi rimangono intrappolati accidentalmente, ma anche dei naviganti: infatti anche imbarcazioni o peggio bagnanti , rimangono imprigionati in questi rifiuti.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?