Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Rigassificatore, il sindaco scrive al ministero: "Un tavolo istituzionale"

La richiesta di convocazion a Roberto Cingolani con tutti i soggetti

Dopo il percorso di confronto sull’ipotesi di un rigassificatore a Piombino portato avanti nelle ultime settimane, il sindaco Francesco Ferrari ha inviato una una lettera al Ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani per chiedere la convocazione un tavolo con tutti i soggetti istituzionali coinvolti nella vicenda. "Dai vari incontri – dice il sindaco – con i sindaci dei Comuni dell’Isola d’Elba, di Follonica e della Val di Cornia, i sindacati, le aziende, le associazioni e i comitati e, a conclusione, con i cittadini, è emersa una posizione contraria unanime al posizionamento di un rigassificatore galleggiante nel porto di Piombino. In occasione dell’incontro avuto con il Ministro Cingolani il 14 aprile ho già avuto modo di sollevare le numerose criticità che questa decisione comporterebbe per la città, confermate poi dagli ulteriori dettagli emersi dalle verifiche tecniche di Snam, ma ritengo giusto che tutte le istituzioni siedano allo stesso tavolo e approfondiscano il tema". "La convinzione che quel progetto pregiudicherebbe la diversificazione faticosamente intrapresa e l’economia dalla città, afflitta da una profonda crisi economica e sociale che imperversa da anni, mette d’accordo le molte anime cittadine e penso che sia un dato da prendere seriamente in considerazione. Potrebbe anche essere un’occasione importante per affrontare i molti altri problemi ambientali ancora irrisolti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?