Quotidiano Nazionale logo
2 gen 2022

’RoboMattei’ alle olimpiadi degli studenti

Protagonisti gli alunni della 3A liceo scientifico. Ecco il progetto della squadra rosignanese

Studenti alle prese con le sfide della robotica che appassionano tante generazioni di ragazzini
Studenti alle prese con le sfide della robotica che appassionano tante generazioni di ragazzini
Studenti alle prese con le sfide della robotica che appassionano tante generazioni di ragazzini

Un lavoro partito da lontano, grazie all’intraprendenza e la lungimiranza di una dirigente scolastica come Daniela Tramontani che punta al meglio. E così gli alunni della classe terza A del liceo scientifico delle scienze applicate di Rosignano, parteciperanno nella prossima primavera alle Olimpiadi di Robotica. Un traguardo prestigioso, che valorizza il lavoro di docenti e alunni. Il team che rappresenterà l’Istituto Mattei ’ con il progetto ’RoboMattei’, impegnato nella categoria ’Robot per l’assistenza alla persona’, è composto da Agnese De Paoli, Alessio Neri, Alessio Bonciani e Gioele Bartolini. Coach della squadra è la professoressa Maria Cristina Tani coadiuvata dalla professoressa Angela Moretti. La squadra rosignanese presenterà il progetto entro il 20 febbraio, poi la realizzazione e programmazione. L’atto finale delle Olimpiadi è in programma a Firenze con in palio riconoscimenti per le scuole e per i singoli. La partecipazione a questo evento importante è l’evoluzione di un’attività partita quest’estate con un riuscito laboratorio estivo perché l’istituto rosignanese in pratica non si è mai fermato. Ha coinvolto 15 studenti, pronti a misurarsi con l’informatica e l’elettronica, la manualità e i linguaggi digitali. Un’idea voluta dal Ministero della pubblica istruzione che ha trovato l’entusiastica adesione della dirigente Daniela Tramontani, ’Gli studenti - dice - partecipano e apprendono, recuperano la socialità e si scambiano idee senza l’ossessione del voto’. In poche parole imparano divertendosi. Il progetto si è articolato in quattro laboratori che hanno riguardato varie materie. La preside Tramontani evidenzia come “la robotica sia una materia affascinante, capace di sviluppare un linguaggio che è utile per tutte le materie di studio”. A maggior ragione se si tratta delle classi terze, con gli alunni che necessitano nel ciclo di studi un cambio di marcia utile verso il conseguimento della Maturità. Alla ripresa delle lezioni dopo la pausa di fine anno tutte le energie ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?