"Salvataggio e rilancio", sono le parole chiave dell’intervento del segretario della Federazione Pd Simone De Rosas sulla vicenda della Parchi e lancia una sfida. "Si rinunci a ripetere nella gestione della Parchi gli equilibri politici e si facciano gli interessi di uno sviluppo economicamente diversificato e...

"Salvataggio e rilancio", sono le parole chiave dell’intervento del segretario della Federazione Pd Simone De Rosas sulla vicenda della Parchi e lancia una sfida. "Si rinunci a ripetere nella gestione della Parchi gli equilibri politici e si facciano gli interessi di uno sviluppo economicamente diversificato e unitario della Val di Cornia. È opportuno, negli interessi di questa Comunità, avviare al più presto un processo di ricostruzione della società dei Parchi, anche superando gli eventuali errori di gestione del passato e dotandola di maggiori risorse finanziarie autonome. Ampliandone i confini di interesse e di lavoro. Pensando alla valorizzazione di immobili come il Castello sulla scorta di quanto ha immaginato il Comune di Livorno per le Terme del Corallo, magari in sinergia con il capoluogo, e cominciando a studiare un percorso di valorizzazione dell’archeologia industriale che, comunque andranno le cose con Jindal, possa restituire alla città e ai suoi ospiti la storia che l’ha caratterizzata. Questo percorso a nostro avviso dovrebbe passare da un avvicendamento dell’attuale governance, per abbandonare la strada degli equilibri politici e della "dittatura della maggioranza" in favore di una maggiore collegialità e della necessità di assicurare alla Parchi un’adeguata conduzione basata su effettive professionalità in grado di cogliere obiettivi comuni: tutela, valorizzazione e messa a reddito del patrimonio naturalistico e culturale della Val di Cornia e una collaborazione forte con l’Ambito Turistico per potenziare il marketing territoriale".