Il capitano nella sala macchine di una nave
Il capitano nella sala macchine di una nave

San Vincenzo 16 gennaio 2020 -  Il mare come opportunità di lavoro. E’ l'offerta dell’Istituto comprensivo di San Vincenzo che parte da una conoscenza del mare di carattere  esperienziale e sensoriale nella scuola dell’infanzia, ad una scientifica e legata all'ambiente nella scuola primaria, per arrivare alla scuola media con una conoscenza tecnica, economica, legata alla cantieristica, alla portualità, alle strutture turistico ricettive, con possibilità di orientamento alla scuola superiore.

«Porte aperte» alla scuola del mare è l'invito rivolto a  bambini e genitori di San Vincenzo e comuni limitrofi che si preparano alle iscrizioni per l’anno scolastico 2019/2020, che chiuderanno il 31 gennaio. Da martedì 21 a  venerdì 24 gennaio, l’Istituto comprensivo «Pietro Mascagni» apre le porte di scuola per l'infanzia, primaria e secondaria di primo grado per illustrare il suo progetto .finalizzato a far sì che i giovani elaborino amore verso il proprio territorio e possano trovarvi possibilità occupazionali senza doversi spostare altrove. Il piano, condiviso dall'amministrazione comunale è finalizzato a contenere lo spopolamento del territorio e a incrementarne lo sviluppo. per le generazioni future.

Le attrezzature di cui dispone l’istituto e la formazione specifica degli insegnanti - spiega la scuola - permettono di affiancare didattica tecnologica ed innovativa all'insegnamento tradizionale. In programma lezioni a porte aperte e gruppi di lavoro in laboratori attivi, in cui gli alunni faranno da tutor ai bambini in visita.

La scuola per l'infanzia «Gianburrasca» in via Fratelli Bandiera, sarà aperta  mercoledì 22 e venerdì 24 (10.30-11.30). La primaria «Rodari», in piazza Giovanni XXIII apre martedì 21 dalle 14 alle 16 con  «laboratori in continuità». Alle 17 incontro con la dirigente, prof. Claudia Giannetti e i docenti in  aula magna  della primaria Mascagni in via Tito Speri, 1.

Per la secondaria  di I° grado «Mascagni», giovedì 23 gennaio, dalle 14.30 alle 16.30 «laboratori in continuità» e alle 17 incontro con la dirigente e con i docenti

Piero Bientinesi