Il sindacato Filt-Cgil conferma lo sciopero dei dipendenti della Fratelli Neri nella giornata di domani, martedì 7. "L’azienda – spiega Giuseppe Gucciardo (foto), segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno– non ha alcuna intenzione di sospendere il riordino del servizio di rimorchio attuato in conseguenza all’ordinanza 52020 della Direzione marittima di Livorno.

Da parte della Fratelli Neri nessun passo avanti, nessuna volontà di trovare una soluzione: una posizione inconcepibile, inaccettabile e poco rispettosa nei confronti dei lavoratori".

"Lo sciopero – chiarisce Gucciardo – si terrà dalle ore 6 alle 18 e come già ribadito saranno garantiti i servizi minimi essenziali nel rispetto della legge 14690. Durante tutta la durata dello sciopero sarà inoltre allestito un presidio di protesta dei lavoratori nei pressi del Varco Valessini".

"La riorganizzazione del servizio di rimorchio – argomenta Gucciardo – messo in atto dalla Fratelli Neri determina il taglio giornaliero di due rimorchiatori e quindi un duro colpo per l’occupazione.

Per i settanta dipendenti operativi a Livorno tutto questo si traduce in un ricorso più ampio agli ammortizzatori sociali. L’indisponibilità assoluta della Fratelli Neri a trovare una soluzione per ricomporre la vertenza ci costringe a confermare le nostre iniziative di protesta. La prima di esse sarà dunque lo sciopero di domani"