Sara Montomoli
Sara Montomoli

Valdicecina, 12 luglio 2019 – Sara Montomoli è la prima donna nella storia della geotermia. Prima donna nella storia della geotermia a ricoprire l’incarico di responsabile di aree geotermiche e a guidare l’innovazione in geotermia. Montomoli si è contraddistinta per conoscenza della materia e dei territori geotermici, nonché per capacità manageriali con cui ha gestito per oltre 6 anni l’Area Geotermica di Lago Boracifero, con sede a Monterotondo Marittimo (Gr), comprendente 14 centrali geotermiche tra le province di Grosseto e Pisa, tra cui Cornia 2, il primo impianto al mondo che integra geotermia e biomassa. La giovane ingegnere di Enel Green Power classe 1980, nata a Volterra, cresciuta a Pomarance e attualmente residente a Cecina, è infatti stata nominata in due importanti board, quello di Egec (European geothermal energy council) e di Etip-Dg (European technology & Innovation platform on deep geothermal).

Per la sua inclinazione allo studio e all’innovazione, Montomoli è stata individuata come figura di responsabile nel settore Geothermal Innovation ed è entrata negli importanti contesti del Consiglio Europeo dell’Energia Geotermica (EGEC), organizzazione internazionale che promuove lo sviluppo dell’industria geotermica in Europa, e del Deep Geothermal ETIP, un progetto geotermico il cui obiettivo è di costituire un gruppo aperto di stakeholder, che includa rappresentanti dell'industria, dell'università, dei centri di ricerca, delle associazioni settoriali e di consumatori, operanti nel settore geotermico, dalla fase di esplorazione a quella di produzione fino all'utilizzo dell'energia geotermica.