Gli amici del Sodalizio Mvschiato (Foto Novi)
Gli amici del Sodalizio Mvschiato (Foto Novi)

Livorno, 12 febbraio 2019 - L’invito parla chiaro: chi non vuol rimanere indietro è pregato di prendere parte alla prima adunanza ufficiale del Sodalizio Mvschiato, la conventicola di umoristi no profit che commenta i casi di costume e la livornesità. «Chi non viene resterà un pesta m.... del Sodalizio Mvschiato», si legge nell’invito: come dire siete avvisati dell’onta in grado di scatenarsi su di voi. «Il Sodalizio Mvschiato, nel 25esimo anno del suo giubileo – annuncia l’invito – con la silente benedizione dell’Adoratissimo Maestro Alberto Fremura, sotto il benevolo sguardo del Gran Sodale Assente Borzacchini e la compiacenza dei Sodali a Vita Marc Sardelli, Federico Sardelli et Capras convoca fans, sostenitori e spie del Sodalizio Mvschiato alla prima adunanza (con ricco buffet - praticamente ci fate cena)». E, c’è da scommetterci, sull’incontro aleggerà benevola anche la presenza del Baccelliere Antonio Cerracchio da poco scomparso.

L’appuntamento è per lunedì 18 febbraio alle 19, in piazza dei Domenicani 2 in piena Venezia storica. Tra gli organizzatori, insieme ai Sardelli e a Capras, Salvatore Loiacono, Giuseppe Mascambruno, Fabio Leonardi e Stefano Seghetti. Annunciata anche la presenza del Prophaeta del Sodalizio e di Paolo Migone. Ma c’è di più... «Per la straordinaria benevolenza dei Sodali a Vita tutti i partecipanti saranno insigniti del titolo di ‘adipiscente’ del Sodalizio Mvschiato (con tanto di diploma) – precisa l’invito in simil carta pecora che gira sul web – E con l’acclusa consegna di un prezioso kit dei celeberrimi pizzini del Sodalizio Mvschiato. Si disserterà così in maniera oziosa di satira, di costume e per primi verrete messi a parte di un evento straordinario». Entro venerdì 15 febbraio sarà necessario confermare la prenotazione, obbligatoria, e il contributo di partecipazione è di 15 euro («e diciamo poco...», sottolinea l’invito) chiamando il Circolo Dipendenti Difesa allo 0586 892392.

«Siamo scatenati, apriamo questa adunanza anche alle donne – spiega Capras, vignettista e Camerlengo del Sodalizio – Si è creata un’atmosfera di maschilismo? Ma no, quello riguarda solo le Alte Sfere. Daremo a tutti un prezioso diploma che potrà servire anche a coprire la vostra cassaforte (vuota) e darà la possibilità di vantarsi con i propri eredi del titolo di ‘adipiscente’. Che non vuol dire ‘aspirante’: Sodali si nasce e al mondo ce ne sono solo cinque». La prima regola – ricorda Capras – è non prendersi mai sul serio e assicura: «Non si farà della satira politica. Non ci piace e non ne siamo capaci. Tutti tirano l’acqua a questo o quel mulino, ma noi siamo senza acqua e anche senza mulino. C’è tanto altro di cui parlare. Perché omnia vincit humor, come ci ha insegnato Giorgio Marchetti alias Borzacchini – conclude – Gli dobbiamo molto, sapeva attingere al luogo comune, al fatto di costume e alla varia umanità quotidiana. Tra ‘tipi’ che si ripetono nella storia».