Stella Sorgente, Silvia Lenzi, Enrica Lapesa e Mariangela Genova
Stella Sorgente, Silvia Lenzi, Enrica Lapesa e Mariangela Genova

Livorno, 22 marzo 2019 - Nasce la pagina Instagram ‘WeAreLivorno’ pensata dal Comune per incuriosire i giovani livornesi. «E far capire loro che oltre alla frase fatta ‘A Livorno non c’è mai nulla’ c’è un intero pianeta di iniziative che si svolgono sotto i loro occhi e magari a pochi metri di distanza». La vicesindaco Stella Sorgente, insieme a Silvia Lenzi dell’ufficio politiche giovanili e alle esperte di Agenzia SportSuite di Torino Enrica Lapesa e Mariangela Genova, ha presentato la nuova pagina su Instagram dove saranno pubblicati in aggiornamento continuo attività, spettacoli e iniziative.

«Una semplice e intuitiva idea che abbiamo avuto dopo alcuni feedback degli operatori di strada che, a contatto con i ragazzi, hanno fatto un monitoraggio degli spazi di aggregazione spontanea come l’Odeon e il centro città ma anche la Venezia – ha spiegato la Sorgente – E’ emersa la necessità di diffondere di più e meglio le iniziative sul territorio, non solo quelle offerte dal Comune ma anche dal Teatro Goldoni e da altre realtà associative e artistiche della città. Alla base c’è un bisogno importante di comunicare cosa si muove in città». “WeAreLiv!” è il nome del progetto: «We dà già l’idea di una comunità – ha spiegato Silvia Lenzi – Liv richiama la vita e quindi la voglia di divertirsi, documentarsi, vivere il territorio. Lo stile è urban, come uno di quei murales che ai ragazzi piacciono tanto. E i colori accesi ed energici richiamano l’inclusione». 

Il marchio “WeAreLiv” e la pianificazione editoriale del profilo sono a cura della società SportSuite di Torino, aggiudicataria del servizio a seguito di una manifestazione di interesse, mentre la realizzazione degli scatti fotografici e dei filmati sarà a cura di una dipendente del Comune di Livorno formata e specializzata sull’uso del social network Instagram. Il servizio in affidamento durerà 6 mesi, anche in ottica di affiancamento formativo, al termine dei quali l’intera attività editoriale sarà gestita in autonomia dal Comune di Livorno. «Su Facebook ormai i ragazzi vanno sempre meno e Instagram è il social di grido – ha concluso la Sorgente – Io stessa ho aperto da poco il mio profilo. Con WeAreLiv andremo a consolidare l’approccio proficuo che ho voluto per le politiche giovanili: incontrare ragazzi e ragazze in strada, renderli protagonisti dei percorsi creativi e usare i linguaggi e sistemi di comunicazione a loro più congeniali». Non resta che aprire Instagram e fare clic sul tasto ‘Segui’ della piattaforma.