Quotidiano Nazionale logo
16 dic 2021

Scuole, no all’accorpamento: petizione e protesta Sale la tensione agli istituti Foresi e Cerboni

Docenti, personale Ata e studenti sul piede di guerra contro la decisione di accorpare a partire dall’anno scolastico 2022-2023 l’Isis ‘Foresi’ e ‘Itcg ‘Cerboni’ votata dalla Conferenza zonale dell’istruzione senza interpellare il mondo della sciola. In un documento con oltre 60 firme, docenti e personale Ata del ‘Cerboni’ chiedono "la sospensione delle procedure di accorpamento ritenendo che certe decisioni debbano essere la conseguenza di una più attenta riflessione da parte di tutta la comunità elbana e supportate da considerazioni più approfondite anche con dati riscontrabili" e "la convocazione di un incontro urgente con i rappresentanti della Provincia, del Comune e della conferenza zonale al fine di riaprire la discussione nel merito di un accorpamento che tocca da vicino le nostre vite quotidiane e lede i diritti di un’intera comunità scolastica che merita maggiore rispetto per il lavoro svolto in questi anni di servizio". La richiesta "di ritornare su una decisione miope e avventata" viene formulata anche dall’assemblea sindacale del Foresi che chiede anch’essa un incontro urgente con i rappresentanti della Provincia e dei Comuni elbani "per aprire una discussione". E la vicenda dell’accorpamento, insieme alle questioni dei trasporti e dell’edilizia scolastica , è alla base della mobilitazione degli studenti che lunedì scenderanno in piazza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?