Logli, con la maglia rossa a righe, entra in auto per andare in carcere (Valtriani)
Logli, con la maglia rossa a righe, entra in auto per andare in carcere (Valtriani)

Livorno, 11 luglio 2019 - Antonio Logli è stato condannato in Cassazione per l'omicidio della moglie Roberta Ragusa. La Corte ha confermato i 20 anni inflitti in Appello nel maggio 2018. E ora per l'uomo si sono aperte le porte del carcere. Logli doveva essere trasferito nell'istituto penitenziario Don Bosco di Pisa. Ma poi, per evitare l'esposizione mediatica visto le tante persone davanti al carcere, le autorità hanno deciso all'ultimo di portarlo nel carcere delle Sughere. 

Qui, in gran segreto, è arrivato intorno alle 23. Logli non ha parlato in macchina. Aveva gli occhi lucidi. Alle Sughere è stato fotosegnalato e quindi trasferito nella sezione dei condannati definitivi. La decisione di andare a Livorno è della procura di Pisa. Che potrebbe poi decidere nelle prossime ore di trasferire il detenuto di nuovo a Pisa. Il primo colloquio che potrà avere con i familiari e con l'avvocato sarà nella giornata di sabato.