Quotidiano Nazionale logo
27 dic 2021

Sessanta ragazzi salgono su un bus extraurbano senza mascherine e fanno danni

I giovanissimi passeggeri, saluti a Vada (Livorno) hanno anche danneggiato il mezzo. La denuncia del sindacato Filt Cgil 

Livorno,  27 dicembre 2021 - Una sessantina di ragazzi molto giovani, la notte della vigilia di Natale all'altezza della località Vada (comune di Rosignano Marittimo in provincia di Livorno) sono saliti su un bus estraurbano di Autolinee Toscane dove tra schiamazzi e grida hanno anche causato danni alla vettura. Questo episodio, non l'unico, lo segnala Diego Scambia delegato della RSA AT Filt Cgil. Scambia ha scritto al prefetto di Livorno Paolo D'attilio e ai vertici dell'azienda per invocare "più controlli delle forze dell'ordine nelle fasce orarie notturne sulle corse tra Cecina e Rosignano".


"La notte della vigilia di Natale un autista in servizio sulla corsa extraurbana della linea 112 di Autolinee Toscane, che da Rosignano Solvay porta a Piombino, giunto a Vada alle 4-30, ha dovuto gestire una situazione complicata e pericolosa. -  ha riferito nella lettera  il sindacalista Diego Sambia - Alla fermata di Vada/Ordigno e poi alle due successive sono saliti sessanta passeggeri, tutti i giovanissimi in evidente stato di euforia e privi di mascherina (probabilmente provenienti da una vicina discoteca). Fino a Cecina (dove sono scesi) i ragazzi hanno avuto un comportamento irrispettoso con urla, colpi ai finestrini e alle parti interne del bus. Hanno anche rotto un pezzo in plastica di una cappelliera. L'autista, con buon senso e sangue freddo, ha pensato che era meglio non intervenire a salvaguardia della propria incolumità. Ma anche per portare a termine la corsa, abitualmente utilizzata anche dagli operai che si dirigono agli stabilimenti di Piombino alcuni dei quali si trovavano in quel momento già a bordo".

Purtroppo episodi simili erano accaduti anche in passato, prevalentemente il sabato sera del periodo pre-pandemia. "Li avevamo sempre segnalati, arrivando ad ipotizzare anche la sospensione di alcune corse, - ha concluso  Scambia - per tutelate l’incolumità del personale in servizio. Per tale motivo esprimiamo la nostra preoccupazione e chiediamo al Prefetto maggiori controlli delle forze dell’ordine e alla dirigenza di AT una attenta e continua verifica sulle linee in transito tra Cecina e Rosignano (linee 102, 109 e 112) nelle fasce orarie notturne, per monitorare la situazione e se del caso intervenire prontamente".
 

M.D.


 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?