Il parlamentare Pd Andrea Romano sta seguendo il dossier
Il parlamentare Pd Andrea Romano sta seguendo il dossier
Allora, onorevole Andrea Romano, finalmente siamo artrivati al punto di svolta per il corridoio tirrenico? "Direi di sì. Il Parlamento delibera il commissariamento della Tirrenica: finalmente un passo avanti per le infrastrutture della costa. La Camera dei deputati ha parlato con chiarezza: il commissario alla Tirrenica ci sarà, anche prima che sia conclusa la trattativa Sat-Anas sulla gestione dei lavori per l’adeguamento della tratta Tarquinia - San Pietro in Palazzi. Era questo l’obiettivo del Partito Democratico. E da oggi è un obiettivo centrato". E ora cosa succede? "Le Commissioni parlamentari competenti hanno approvato...

Allora, onorevole Andrea Romano, finalmente siamo artrivati al punto di svolta per il corridoio tirrenico?

"Direi di sì. Il Parlamento delibera il commissariamento della Tirrenica: finalmente un passo avanti per le infrastrutture della costa. La Camera dei deputati ha parlato con chiarezza: il commissario alla Tirrenica ci sarà, anche prima che sia conclusa la trattativa Sat-Anas sulla gestione dei lavori per l’adeguamento della tratta Tarquinia - San Pietro in Palazzi. Era questo l’obiettivo del Partito Democratico. E da oggi è un obiettivo centrato".

E ora cosa succede?

"Le Commissioni parlamentari competenti hanno approvato l’emendamento presentato dal Partito Democratico al DL Semplificazioni 2021 con cui si ribadisce l’assegnazione all’Anas dei lavori e si stabilisce che all’atto della firma del Contratto di Programma 2021-2025 tra Anas e il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (contratto che avrebbe già dovuto essere firmato, e che sarà finalizzato nelle prossime settimane) l’amministratore delegato dell’Anas sarà nominato Commissario straordinario per i lavori sulla Tirrenica. Non vi sarà dunque bisogno di alcuna ulteriore decisione da parte del Governo".

Che cosa cambia per Livorno e provincia?

"Non è stato facile - perché fino all’ultimo abbiamo dovuto scontrarci con le obiezioni del Ministero dell’Economia e della Ragioneria dello Stato - ma il gruppo parlamentare del Partito Democratico è stato molto determinato nel ribadire le ragioni di un territorio che chiede da anni che siano garantiti gli standard minimi di sicurezza, efficienza e affidabilità economica per un asse viario che è fondamentale per la costa livornese, per la Regione Toscana, per tutta la rete infrastrutturale dell’Italia centrale. Il commissariamento è solo il primo passo per recuperare il tempo perduto. Da domani dovremo correre con i cantieri".

Quando potranno iniziare i lavori?

"E’ ragionevole pensare che già nel 2022 vedremo i cantieri, saranno primta interessati i tratti più bisognosi di interventi a sud di Grosseto, ma la riqualificazione sarà totale anche nella fascia livornese".

Ci dobbiamo credere dopo anni di rinvii?

"Da parte nostra siamo sicuri che l’Amministratore delegato di Anas ne sia consapevole. I parlamentari, i sindaci e tutti gli amministratori del Pd continueranno a vigilare, intervenendo ogni volta che sarà necessario. Un ringraziamento particolare va a Debora Serracchiani, Stefania Pezzopane e Roberto Morassut che - insieme a tutti gli altri colleghi del Partito Democratico - non hanno mollato di un millimetro su questa partita".

C’è il rischio che non ci siano risorse economiche sufficienti per portare a termine l’adeguamento della statale numero 1 Aurelia?

"No, questo rischio non c’è perché negli anni sono stati stanziati fondi spacifici per quest’opera che purtroppo per vari motivi non è partita. Ma ora c’è tutto, ci sono i progetti, c’è la volontà politica, c’è una legge dello Stato e ci sono i soldi. La faremo perché è necessaria non solo per i nostri territori, ma per tutta l’Italia. Il primo obiettivo è la sicurezza perché non possiamo più avere incroci a raso su una diretrice di questo tipo, il seconmdo obiettivo è lo sviluppo economico. Finalmente si volta pagina".

Luca Filippi