Lo smantellamento della nave (Foto Lanari)
Lo smantellamento della nave (Foto Lanari)

Livorno, 11 settembre 2018 - E' ormai smantellata, anche se occorreranno ancora alcune settimane di lavoro, la nave Urania. Sulla quale il 25 agosto 2015 morì un operaio, un elettricista di origini partenopee, Gabriele Petrone, in un tragico incidente sul lavoro. Da allora la nave era sotto sequestro. Si trovava a quel tempo al porto di Livorno per alcuni lavori di sistemazione nel bacino "Mediterraneo". Una vicenda di non semplice soluzione e che ha visto lavorare a stretto contatto i vertici del porto e le autorità locali. Oltre alla morte di Gabriele Perrone si registrarono anche dodici feriti. La nave si inclinò su un fianco mentre le maestranze stavano lavorando. Petrone fu investito dalle masserizie della nave stessa.