Quotidiano Nazionale logo
24 feb 2022

’Smarrimenti’ Come ritrovarsi a teatro

Domani sera lo spettacolo con Lucia Mascino. L’attrice è una delle protagoniste del ’Barlume’

Lucia Mascino, domani sera alle 21.15 al teatro dei Concordi di Campiglia con ’Smarrimenti’ , lo spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamarto
Lucia Mascino, domani sera alle 21.15 al teatro dei Concordi di Campiglia con ’Smarrimenti’ , lo spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamarto
Lucia Mascino, domani sera alle 21.15 al teatro dei Concordi di Campiglia con ’Smarrimenti’ , lo spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamarto

E’ conosciuta dal grande pubblico televisivo come una delle protagoniste del ’Barlume’ (interpreta il ruolo del commissario di polizia Vittoria Fusco),a Lucia Mascino è anche una brava attrice di teatro. Domani seraalle 21.15 sarà a Campiglia al Teatro dei Concordi protagonista di ’Smarrimento’, spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamaro. Lo spettacolo è inserito nella stagione del Comune di Campiglia e Fondazione Toscana Spettacolo. Lucia Mascino interpreta una scrittrice in crisi che fa i conti con i personaggi iniziali di vari romanzi che non scriverà mai perché non riesce ad andare avanti. Gli editori, per sfangare l’anticipo, le organizzano reading e conferenze in giro per l’Italia, in modo da riuscire a vendere qualche copia delle vecchie opere. Smarrimento è un dichiarato elogio degli inizi e del cominciare. Che emozione c’è a tornare sul palco? "E’ bellissimo – spiega Lucia Mascino – nelle serate che abbiamo fatto a Roma e Milano c’era proprio l’entusiasmo di ritrovarsi a teatro. Tante persone e tutte molto attente, è stata una bella sensazione". Questo spettacolo del resto è molto coinvolgente. Non è così? "Sì, funziona bene e il pubblico lo percepisce e partecipa. Con Lucia Calamaro c’è stata una bella alchimia, ci siamo scoperte molto complici in questo spettacolo che abbiamo costruito insieme". E poi è un testo che mette insieme la profondità con una leggerezza e un’autoironia di cui abbiamo davvero bisogno... "Sì, il monologo è sulle cose importanti della vita, ma non è certo noioso o difficile da seguire. Anzi, si sorride molto e si riflette, ma con la giusta leggerezza". E quanto ha influito l’esperienza del Barlume? "E’ un bel bagaglio che mi porto dietro, un arricchimento davvero utile anche per il teatro, ho imparato molta autoironia dal personaggio del commissario Vittoria Fusco, sul set per scherzare mi hanno soprannominato la commissaria Mont-elbana, dato che la fiction è girata all’Elba. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?