Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Sriscioni contro i napoletani e gruppi Nord-Sud Basta con le discriminazioni nel mondo del calcio

Troppe volte assistiamo a gesti brutali e vere e proprie lotte tra bande

Domenica 13 marzo è andato in scena un atto di discriminazione da parte dei tifosi veronesi contro quelli napoletani. Un gesto di odio, brutto, che in poche ore è diventato virale perché ritraeva le bandiere di Russia e Ucraina con le coordinate di Napoli, come se invitassero a colpire lì. Tanti i commenti al post su Facebook, come questo: "Il raffinato, intelligente e geografico striscione della curva veronese che da’ ai missili russo-ucraini la corretta localizzazione dell’obbiettivo, per chi non lo sapesse, sono le coordinate della mia città". Le partite di calcio stanno diventando delle vere e proprie lotte tra clan o bande, quando dovrebbe essere uno sport, una passione, un qualcosa che ti rende felice o che ti fa stare bene, qualcosa che ti può far passare del tempo con gli amici o parenti, invece, è stato trasformato in discriminazione e bullismo. Ma veramente noi nel 2022 pensiamo che le macchine voleranno, che andremo a vivere su Marte, noi che nemmeno siamo sportivi?

Quando sfoglio i video sull’app di TikTok trovo il gruppo Sud e quello Nord, poi vado a vedere sui commenti e trovo parolacce o vere e proprie discriminazioni da parte delle due aree dell’Italia. La vera cosa è che non sapete risolvere nulla e che non siete gente sportiva, civile o onesta.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?