Quotidiano Nazionale logo
20 mar 2022

Stop alle armi Appello al Governo Lo firmano in 400

Oltre quattrocento firme per dire no all’invio di armi in Ucraina. Un appello sottoscritto da numerose personalità, inviato al presidente del Consiglio Mario Draghi e ai presidenti di Camera e Senato. Tra i firmatari toscani troviamo l’artista scrittrice Maria Gloria Conti Bicocchi (foto), nativa di Firenze, figlia del pittore Primo Conti, Maria Pia Quintavalla, poetessa, narratrice, critica letteraria, Emir Sokolovic, noto e apprezzato poeta bosniaco; Borut Petrovic Vernikov, noto e apprezzato poeta sloveno; Elisabet Sjostrom: nota danzatrice svedese e ancora Suchismita Ghoshal, apprezzata poetessa nativa e residente in India e la poetessa Gabriella Fantato. Nell’appello si legge "noi firmatari condanniamo la risoluzione adottata dal Parlamento italiano il 2 marzo che delibera l’invio di ingenti quantitativi di armi letali al Governo ucraino attualmente in guerra contro la Federazione russa. Ci appelliamo all’articolo 11 della Costituzione e riteniamo che il Governo italiano abbia il dovere costituzionale di difendere i cittadini della nostra Repubblica da qualsiasi minaccia di guerra. Riteniamo che il Governo e i Parlamentari abbiano il dovere di deliberare subito la revoca della risoluzione del 2 marzo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?