Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Sventolano otto vessilli europei Castagneto fa festa da 27 anni

Radici consolidate per il simbolo delle spiagge con servizi e acque pulite. E le presenze sono record

Per Marina di Castagneto è la ventisettesima bandiera blu, per Marina di Bibbona la ventesima: in provincia di Livorno il vessillo europeo del mare pulito ha radici ormai consolidate da tempo. Ma anche le altre bandiere blu confermate per il 2022 sono ormai ’adulte’. Un sistema di promozione turistica che funziona come dimostrano i numeri: Castagneto e Bibbona hanno avuto nel 2021 più di un milione di presenze turistiche ciascuno, ma anche Piombino è alto con circa 800mila presenze, San Vincenzo con 900 mila, Cecina e Rosignano con circa 650mila presenze. Il che fa della Costa degli Etruschi l’ambito con il più alto numero di presenze turistiche della Toscana dopo Firenze.

Ecco le bandiere blu 2022 della nostra zona : Livorno, Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Piombino, Marciana Marina. L’elenco completo delle spiagge è questo: Marina di Bibbona, Marina di Castagneto Carducci; Marina di Cecina, Le Gorette (Cecina); Tre Ponti, Rex, Cala del Rogiolo a Quercianella (Livorno); Parco Naturale della Sterpaia (Piombino); Castiglioncello, Vada (Rosignano Marittimo); Rimigliano, Principessa Fosso delle Prigioni, Porto Sud Conchiglia Fosso delle Rozze (San Vincenzo); Marciana Marina.

I criteri per l’assegnazione della Bandiera Blu sono sempre gli stessi e non si limitano alla validità delle acque di balneazione, ma comprendono anche l’efficienza della depurazione e della gestione dei rifiuti, le aree pedonali, le piste ciclabili, l’arredo urbano, le aree verdi, i servizi in spiaggia, l’abbattimento delle barriere architettoniche, i corsi d’educazione ambientale, le strutture alberghiere, i servizi d’utilità pubblica sanitaria, le informazioni turistiche, la certificazione ambientale delle attività istituzionali e delle strutture turistiche, la pesca sostenibile.

"La bandiera blu è un riconoscimento che come ogni anno ci rende orgogliosi del nostro patrimonio ambientale,scelto come meta turistica da oltre un milione di presenze. E, come ogni anno, il primo ringraziamento – sottolinea il sindaco di Bibbona Massimo Fedeli – va agli uffici per l’impegnativo lavoro che svolgono durante tutto l’anno. In secondo luogo, ringrazio tutti i cittadini e i turisti per il rispetto e l’attenzione che dedicano quotidianamente al rispetto delle nostre peculiarità ambientali".

L. F.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?