Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Tributo d’amore per Lindsay al teatro Goldoni

Sabato 21 maggio alle 21 il fascino della danza con la celebre ’Lindsay Kemp Company’

Kemp Dances Ancora è nato da un’istintiva necessità del team Kemp Dances di continuare l’ultimo spettacolo di Lindsay
Kemp Dances Ancora è nato da un’istintiva necessità del team Kemp Dances di continuare l’ultimo spettacolo di Lindsay
Kemp Dances Ancora è nato da un’istintiva necessità del team Kemp Dances di continuare l’ultimo spettacolo di Lindsay

Lindsay Kemp Company in ’Kemp dances ancora’. Un tributo di amore per Lindsay. Regia e luci di David Haughton, con Daniela Maccari, Ivan Ristallo, James Vanzo, Alessandro Pucci. Coreografie di Lindsay Kemp, Luc Bouy, Daniela Maccari. Scene e costumi di Lindsay Kemp. Kemp, Kemp Dances, Kemp Dances Ancora. Negli anni 70 e 80, Lindsay Kemp e la Lindsay Kemp Company hanno suscitato meraviglia e scandalo in ogni parte del mondo, con un incrocio straordinariamente eterodosso di stili, mescolando teatro, mimo e danza, tradizione e esperimento, sottile ironia e sensazioni potenti. La magia degli spettacoli di Kemp ruotava soprattutto intorno al suo personalissimo carisma come interprete… e non importava se in ruoli di donna, uomo, elfo, marionetta o altro.

“Kemp Dances” è stato creato nel 2015. Consisteva in una serie di “invenzioni e reincarnazioni”… cioè, nuove creazioni frammiste ad alcuni dei suoi ‘pezzi classici’ ricreati e rivissuti. Un mosaico spettacolare ed emozionante di personaggi fantastici e danze create da un raccontastorie straordinario, il tutto sostenuto da un potente mix eclettico di musiche e illuminazioni. Offriva quattro magnifici e contrastanti personaggi per il trasformismo di Kemp: un’onirica identificazione melodrammatica con Violetta e Callas in “Ricordi di una Traviata”, poi un’allegoria profondamente semplice in “Il Fiore”, poi un viaggio dentro la pazzia mistica del leggendario ballerino de Les Ballets Russes, Nijinsky, e alla fine, in ‘’L’Angelo”, un’anima di seta che trascende ogni identità per diventare un simbolo dell’essenza umana. Lo spettacolo conteneva anche “Mi Vida”, creato dal grande coreografo Belga Luc Bouy, e “La Femme en Rouge” di Kemp, tutti e due per la sua prima danzatrice Daniela Maccari e l’attore-ballerino Ivan Ristallo. Come sempre con questo saltimbanco dell’anima, tutto era in divenire, diverso ogni sera.

Fin dalla sua prima andata in scena nel 2018, questo spettacolo-omaggio insolito ha dimostrato di poter trasmettere al pubblico un’emozione intensa e coinvolgente, facendo rivivere la personalità polivalente di questo grande maestro di teatrodanza.Biglietti: 10 € posto unico numerato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?