Quotidiano Nazionale logo
18 mar 2022

Un massacro, uccisi 3 milioni di esemplari La caccia in Giappone, Danimarca e Norvegia

L’Islanda ha deciso di abbandonare la caccia alle balene nel 2024

Corpo di mille balene! il più grande massacro contro una specie animale nella storia dell’umanità. Sono circa 3 milioni le balene uccise nell’arco dell’ultimo secolo secondo una ricerca americana. La caccia alla balena è sempre stata praticata soprattutto per la carne, che è un prodotto tipico e spesso prediletto di molte località con lunghe tradizioni baleniere. Questa caccia avviene ormai da secoli e per vari motivi. Oltre che per la carne le balene venivano cacciate perchè le loro ossa erano adatte per la fabbricazione di sostanze fertilizzanti per la terra. Il grasso poi si utilizzava per ricavare olio per le lampade o per produrre cosmetici. La pelle, soprattutto della balena bianca, era adatta invece per la fabbricazione di articoli in pelle. Col passare degli anni questa attività è diventata sempre più intensiva così, nel 1986 l’IWC (International Whaling Commission) ha vietato la caccia commerciale con l’intento di ripopolare i mari. Il Giappone ha raggirato il divieto dichiarando di cacciare le balene solo per scopi scientifici fino al 2019 data in cui ha ricominciato a cacciare ufficialmente per fini commerciali. Al momento oltre al Giappone le balene sono cacciate in Danimarca e Norvegia. L’Islanda ha deciso che abbandonerà la caccia nel 2024.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?