Quotidiano Nazionale logo
12 dic 2021

Livorno, la preside Grieco: "Necessario il vaccino agli insegnanti"

La dirigente d’accordo con l’obbligo che scatta dal 15: arma fondamentale contro il Covid

In aumento le vaccinazioni, a destra la preside Cristina Grieco
La preside Cristina Grieco

Livorno, 13 dicembre 2021 - Dal 15 dicembre scatta l’obbligo del vaccino anti covid per il personale scolastico. Così si potrà entrare a scuola solo con il vaccino, o dopo la guarigione dal coronavirus. Insomma dirigenti scolastici, docenti e personale ata dovranno essere vaccinati, o dimostrare di essere guariti. Sono esclusi da tale obbligo coloro che hanno il rapporto di lavoro sospeso perché collocati fuori ruolo, in aspettativa, oppure per congedo per maternità, o congedo parentale.

I docenti e il personale ata sprovvisti di vaccinazione saranno sospesi con retribuzione bloccata. La sospensione avrà una durata di massimo 6 mesi e il lavoratore rischia una multa che va dai 600 ai 1500 euro. Per gli operatori esterni alle scuole che si occupano di pulizie e servizio mensa, non si prevede l’obbligo vaccinale. Tuttavia per accedere alle scuole dovranno essere muniti di green pass.

La professoressa Cristina Grieco, dirigente scolastica del Liceo Cecioni e consigliera del ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, commenta cosi l’entrata in vigore dell’obbligo vaccinale: "Sono d’accordo. È necessario perché bisogna fare di tutto per garantire che le lezioni continuino a svolgersi in presenza. Per quanto riguarda noi dirigenti scolastici fanno vede i decreti governativi e le circolari ministeriali. Le ultime le attendiamo tra oggi (ieri, ndr) e lunedì 13 dicembre". Prosegue quindi: "Fatte salve le garanzie per il personale che non può vaccinarsi per motivi di salute, è auspicabile che chi non lo ha ancora provveduto lo faccia per ridurre il rischio di diffusione dei contagi. Adesso infatti il problema maggiore riguarda le scuole primarie dove non ci sono alunni vaccinati. Nelle ultime due settimane alle elementari si sono registrati decine di casi tra i bambini. In media ora tra i contagiati un terzo dei casi sono riconducibili ai bambini sotto i 12 anni". Tornando al personale scolastico "solo una minoranza coloro che non hanno ancora deciso di vaccinarsi. Se persisteranno sulle loro posizioni, scatteranno come da norma le sospensioni e saranno sostituiti con supplenti". Per il controllo sul possesso de green pass "siamo dotati della nuova app attraverso la quale effettueremo verifiche quotidiane su tutto il personale con obbligo vaccinale".

Intanto ieri in provincia di Livorno sono stati registrati 91 nuovi casi (54 Livorno, 1 Collesalvetti, 6 Rosignano, 9 Cecina, 1 Bibbona, 5 Castagneto, 1 San Vincenzo, 2 Campiglia, 3 Piombino, 1 Portoferraio, 1 Rio, 2 Capoliveri, 5 Campo nell’Elba) e nessun decesso. I contagi sono abbastanza alti, ma non si è ancora toccato il picco dei 121 casi giornalieri che si erano riscontrati a metà agosto. I vaccini fanno la differenza, perché i ricoveri sono ancora contenuti. 

Monica Dolciotti
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?