Quotidiano Nazionale logo
1 dic 2021

"Via via, scappiamo. Qui salta tutto in aria" Esplosione all’Eni, nessun ferito. Un miracolo

Livorno, tragedia sfiorata alla raffineria. Il forno è stato messo sotto sequestro. Scattati i sistemi di emergenza della protezione civile

michela berti
Cronaca
Fiamme e fumo nero dalla raffineria Eni di Stagno (Foto Novi)
Fiamme e fumo nero dalla raffineria Eni di Stagno (Foto Novi)
Fiamme e fumo nero dalla raffineria Eni di Stagno (Foto Novi)

di Michela Berti "Via via, qui esplode tutto". Scappavano ovunque gli operai che ieri alle 14 erano di turno alla raffineria Eni di Stagno. Un boato fortissimo, poi l’incendio e una colonna di fumo si è alzata dal forno hot oil in marcia per dare vapore ai servizi. L’impianto, messo ora sotto sequestro dalla Procura, è alimentato a metano fuoriuscito dalle condutture al momento dell’incidente. I pompieri dell’Eni hanno subito bloccato la perdita di metano ma l’esplosione ha fatto volare pesanti lamiere infuocate, lanciate a decine di metri di distanza: "Pensavamo che fosse caduta una gru poi però abbiamo visto le fiamme e il fumo e abbiamo capito che era successo qualcosa di grave" dicono i lavoratori. Ma tutto il personale in servizio è sano e salvo, nemmeno un graffio. Gli operai si sono subito radunati nei luoghi stabiliti dal piano di emergenza interno alla raffineria dove è scattato subito l’appello. E mentre tutti rispondevano "presente" tirando un sospiro di sollievo, la squadra di primo intervento della raffineria dove ci sono cinque camion predisposti per domare gli incendi, hanno ’aggredito’ con fontane di acqua le colonna di fuoco e fumo domando l’incendio in mezz’ora. Dopo poco sono arrivate le squadre esterne dei vigili del fuoco che hanno domato il rogo e messo in sicurezza l’area in meno di mezz’ora. Tra i primi ad arrivare sul posto Luca Salvetti sindaco di Livorno e Adelio Antolini primo cittadini di Collesalvetti. "Sono stati attivati subito i piani di protezione civile di Livorno e Collesalvetti – hanno detto i sindaci – ma l’incendio per fortuna è stato domato subito. Abbiamo inviato un alert per raccomandare di tenere chiuse le finestre. La colonna di fumo è andata in alto e si è dispersa velocemente". Poi, intorno alle 16: "Sentiti Arpat e i Vigili del Fuoco, la ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?