La premiazione di Motta e Nada
La premiazione di Motta e Nada

Sanremo, 9 febbraio 2019 - In atttesa dei verdetti finali di stasera. 9 febbraio,  il Festival di Sanremo del 2019 vede la Toscana (e Livorno in particolare) in prima fila anche dopo la serata  di venerdì dedicata ai duetti. Così, se la fiorentina Irene Grandi ha entusiasmato in coppia con Loredana Berté e l'esibizione di Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci e Massimo Ottoni ha portato la poesia sul palco dell'Ariston, sono stati Motta e Nada ad aggiudicarsi il premio al miglior duetto del festival,  con il brano "Dov'è l'Italia". Il riconoscimento è stato assegnato dalla Giuria d'Onore (composta da Elena Sofia Ricci, Claudia Pandolfi, Joe Bastianich, Serena Dandini, Ferzan Ozpetek, Camila Raznovich e Beppe Severgnini) e consegnato dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti. Il verdetto ha diviso la platea dell'Ariston tra applausi e fischi.

Francesco Motta, nato a Pisa e cresciuto a Livorno, dal 2017 è legato sentimentalmente all’attrice Carolina Crescentini. A 32 anni il debutto a Sanremo con un brano molto politico. Nada Malanima, 65 anni, di Gabbro (Livorno), prima toscana a vincere un Festival di Sanremo (nel 1971 con un pezzo che ha fatto la storia, ‘Il cuore è uno zingaro’ interpretato con Nicola Di Bari). E' la strana coppia - la seconda a salire sul palco dell'Ariston - protagonista della quarta serata del Festival, quella dei duetti.