Roberto Breda
Roberto Breda

Livorno , 9 febbraio 2019 - Il Livorno torna al 'Picchi': c'è il Cosenza di Braglia (calcio d'inizio domenica alle ore 15). Non convocati Dainelli, Albertazzi e Marie Sainte perché infortunati, ma gli altri ci sono tutti. A cominciare da Raicevic, recuperato. 

Sulla formazione Breda non si sbilancia, ma con Raicevic a mezzo servizio potrebbe toccare a Gori. "Ha belle caratteristiche e sta lavorando bene _ dice il tecnico amaranto _. L’aspetto da migliorare sono i gol, per cui sono vigile e attento ai segnali di tutti. Arriverà il momento per ognuno, devono lavorare in maniera egoistica, ma al servizio della squadra". Focus sulle palle inattive. "Domenica a Crotone il gol è nato da palla inattiva _ prosegue Breda _: è un aspetto da migliorare, un’occasione a partita ce l’abbiamo sempre, ma non basta e ci stiamo lavorando molto per le caratteristiche di chi calcia e di chi va a saltare. Stiamo cercando alternative, anche in questo caso basterebbe fare un gol per acquistare più fiducia e farci fare salto di qualità".

Belle parole di Breda anche per Dumitru: "Pure lui ha belle caratteristiche, ma davanti abbiamo tante soluzioni. Dobbiamo tirarle fuori, manca il goleador e devono dividersi i gol tra tutti quanti". Pochi dubbi sull’atteggiamento della squadra. "I ragazzi vogliono sempre fare di più _ continua Breda _, ma questo atteggiamento non è scontato. Contro il Padova appena abbiamo mollato un attimo siamo calati parecchio. Ogni allenamento deve portarmi una crescita e ogni gara devo provare a vincere". Salzano? "Bellissime qualità, sia come mediano a due che come mezzala: lo seguivo da anni, può darci una grandissima mano".

Le probabili formazioni

LIVORNO (3-4-2-1): Mazzoni; Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan; Valiani, Agazzi, Luci, Eguelfi; Diamanti, Salzano; Giannetti.

COSENZA (4-3-3): Perna; Bittante, Dermaku, Idda, Legittimo; Bruccino, Palmiero, Sciaudone; Embalo, Tutino, Baez.