Roberto Spinelli
Roberto Spinelli

Livorno, 29 aprile 2020 - Cessione del Livorno Calcio: è partita la bozza di contratto messa nero su bianco dagli avvocati della famiglia Spinelli e indirizzata a quelli di Majd Yousif. Nuove condizioni, dettate dalle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dall’imprenditore olandese.

A presentarle in sintesi è Roberto Spinelli. «La proposta è così strutturata: 500.000 euro di caparra, che diventa il prezzo in caso di retrocessione in C e che rispetto a febbraio prevede l’anticipo di un mese dei 200.000 pattuiti allora. In caso di B, un altro milione e mezzo, mentre la gestione gennaio-giugno resterebbe a carico nostro come richiesto da Yousif sulla stampa. La tanto sospirata fideiussione? Per questa stagione resterebbe la nostra, da luglio ci penserà lui. Ultima condizione, il 25% sulla vendita dei giocatori».

Intanto il Livorno ha rescisso il contratto con Agardius, che è stato liquidato e che tornerà in Svezia, mentre il prossimo ad esser liberato sarà Morganella. Intanto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri sembra chiudere alla possibilità di ripartenza. «Sicuramente no all’apertura degli stadi, ma anche una partita ora è inverosimile nel rispetto degli stessi calciatori. Il calcio è uno sport di contatto, è impossibile evitare le occasioni di contagio. Bisogna tutelare la salute innanzitutto dei calciatori stessi».