Roberto Breda
Roberto Breda

Il Livorno torna in campo al 'Picchi' (domenica 30 dicembre, ore 18) contro il Padova appena affidato a Bisoli, subentrato da due giorni all'ex amaranto Foscarini.

La squadra di Breda è attesa a una conferma, dopo i quattro risultati utili consecutivi culminati con lo splendido 'poker' di Carpi. Da quanto si è visto nelle ultime prestazioni, possiamo dire che esistono elementi a sufficienza per ben sperare nel raggiungimento della salvezza, anche se il campionato è ancora lungo. Questa con il Padova, a ogni modo, sarà una partita fondamentale: vincerla vorrebbe dire chiudere l'anno in bellezza incamerando altri tre punti preziosi che consentirebbero agli amaranto di lavorare con maggior serenità durante la sosta, in attesa di qualche novità di mercato.

Contro il Padova tornano a disposizione Diamanti e Valiani. Indisponibili sono Fazzi, Albertazzi e Parisi. Non convocati Maiorino, Gemmi, Soumaro, Kozak. 

"E' una partita da prendere con le molle - dice Breda - forse la più importante della mia gestione, perché a fare o non fare risultato cambia tutto. Non è una partita semplice: anche se il Padova viene da sconfitte è una squadra quadrata, concentrata, attenta, non concede niente. Dobbiamo fare la nostra partita gestendo anche le energie. Noi non dobbiamo sottovalutare l'avversario: anzi, dobbiamo continuare a pensare che fino a poco fa eravamo ultimi... Quindi voglio la massima attenzione, dobbiamo pensare a fare punti perché non c'è ancora tempo per respirare".

La probabile formazione del Livorno (3-4-1-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Bogdan; Pedrelli, Luci, Agazzi, Gasbarro; Diamanti; Giannetti, Raicevic. A disp. Romboli, Zima, Maicon, Gonnelli, Iapichino, Marie-Sainte, Porcino, Bruno, Rocca, Valiani, Canessa, Murilo.

I convocati del Padova: Portieri: Favaro, Merelli, Perisan; difensori: Cappelletti, Capelli, Ceccaroni, Contessa, Salviato, Trevisan, Vogliacco, Zambataro. Centrocampisti: Belingheri, Broh, Mazzocco, Minesso, Pulzetti. Attaccanti: Bonazzoli, Capello, Chinellato, Cisco, Clemenza, Marcandella.

Arbitro: Di Paolo di Avezzano.