Quotidiano Nazionale logo
25 apr 2022

Livorno, non tutto è perduto. Ma ora serve l’impresa

Dopo la sconfitta in casa col Figline gli amaranto devono vincere le altre. Angelini: "Dobbiamo restare sereni e giocare come sappiamo con il Tau"

filippo ciapini
Sport

Livorno, 26 aprile 2022 - Rabbia, amarezza ma anche serenità. Sono molteplici e diversi i sentimenti che mister Giuseppe Angelini prova dopo la clamorosa e rocambolesca sconfitta dei suoi ragazzi. L’US Livorno, dopo aver ribaltato il risultato, si era messo in una posizione assolutamente favorevole. A venti minuti dal ternine gli amaranto vincevano 2-1. Ma due colossali ingenuità hanno rimescolato prepotentemente le carte in gioco: "Faccio fatica a spiegarmi cosa sia successo, eravamo stati bravi anche a rimetterla in piedi. Ma nulla è compromesso – ha detto l’allenatore amaranto – La pressione era tutta su di noi, loro se la sono giocata senza pensieri".

Angelini si è poi soffermato sulle due espulsioni comminate ad Andrea Luci e Giuseppe Torromino che, di fatto, hanno compromesso la partita: "Credo che su quella di Andrea l’arbitro sia stato molto severo. Forse dopo il nostro rigore è andato molto in confusione, ha iniziato a sventolare molti cartellini gialli – ha aggiunto – Torromino invece sa di aver sbagliato, non dobbiamo crocifiggerlo. Si è reso conto di aver fatto una cavolata". Anche il difensore Michele Russo ha parlato in maniera estremamente serena del risultato: "Abbiamo fatto tutto noi, nel bene e nel male – ha detto - Non c’è nessun problema, fa parte del percorso per arrivare alla vetta. Sappiamo benissimo tutti che le partite sono fatte di momenti positivi e negativi. Credevamo di avercela in mano, il controllo era totale".

Infine poi l’ex Ternana ha voluto mandare un messaggio a tutto l’ambiente ringraziando poi i tifosi per il sostegno mostrato dopo il triplice fischio: "State sereni, proprio come lo è il nostro spogliatoio. Siamo consapevoli che non era una finale dentro-fuori e che domenica prossima faremo una gara importante contro il Tau Altopascio".

Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)
Livorno-Figline (foto Novi)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?