Marco Amelia (Foto Novi)
Marco Amelia (Foto Novi)

Livorno - Ultima chance per il Livorno di continuare a sperare nell’impossibile. Sabato vigilia di Pasqua (stadio Picchi, inizio alle 17.30) servirà una vittoria con la Pistoiese per provare a inseguire la salvezza.

Gli arancioni vengono da 5 sconfitte consecutive e l’occasione sembra ghiotta. "In settimana i ragazzi hanno lavorato molto bene – spiega Marco Amelia,il  tecnico amaranto –, la squadra ha il giusto entusiasmo per cercare di fare un’impresa che oggi sembra impossibile. Dobbiamo pensare una partita alla volta, senza guardare la classifica e senza stare a vedere gli altri risultati. In queste ultime gare dobbiamo fare più punti possibili e cercare di superare almeno due delle squadre che ci precedono. Dobbiamo dare continuità alla vittoria con la Pro Vercelli: ci attende una partita importantissima, dobbiamo mantenere alta la concentrazione. La Pistoiese ha in questo momento delle difficoltà, ma non posso fidarmi: sarà una finale anche per loro e possono contare su giocatori esperti come Valiani".

Amelia vede un Livorno in crescita: "La squadra sta crescendo e il merito è solo dei ragazzi. Ho a disposizione dei giocatori intelligenti, che mi hanno dato fin dal primo momento grande disponibilità". Quindi due anticipazioni sulla formazione. "In porta giocherà Neri, mentre sugli esterni devo ancora valutare. Evan’s, al momento, non è al 100% della condizione e dobbiamo essere bravi a gestirlo al meglio. Nel modo in cui lo abbiamo utilizzato fin qui è una certezza ed ha dimostrato le sue qualità: adesso si sta dando da fare per aumentare il suo minutaggio".

Probabili formazioni
LIVORNO (3-5-2): Neri; Sosa, Blondett, Marie Sainte; Parisi, Mazzarani, Castellano, Buglio, Gemignani; Braken, Dubickas. All. Amelia.
PISTOIESE (4-3-1-2): Vivoli; Pierozzi, Romagnoli, Baldan, Solerio; Spinozzi, Pezzi, Mal; Valiani; Stoppa, Momentè. All. Sottili.