Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
18 giu 2022

Livorno, l’ultimo atto di una stagione infinita

Angelini: "Servirà il gruppo, è fondamentale. Domenica scorsa chi è entrato ha fatto la differenza, questo deve essere il pensiero di tutti"

18 giu 2022
filippo ciapini
Sport
La vittoria della gara di andata potrebbe aver sbloccato la testa dei ragazzi di mister Giuseppe Angelini
La vittoria della gara di andata potrebbe aver sbloccato la testa degli amaranto
La vittoria della gara di andata potrebbe aver sbloccato la testa dei ragazzi di mister Giuseppe Angelini
La vittoria della gara di andata potrebbe aver sbloccato la testa degli amaranto

Livorno, 19 giugno 2022 - Manca sempre meno alla finalissima di ritorno tra Pomezia e Livorno. La gara dello Stadio Comunale, in programma alle 16.30, sarà l’ultimo atto di una stagione interminabile. Una montagna russa di emozioni fatta di punti altissimi, come la vittoria del campionato, i tre punti di domenica scorsa e i primi mesi dell’anno ma anche punti bassissimi, su tutti la delusione per il mancato passaggio del girone. La vittoria della gara di andata potrebbe aver sbloccato la testa dei ragazzi di mister Giuseppe Angelini che proveranno a portarsi a casa la Serie D: "Dal punto di vista della squadra è stata la formazione più dura perché vogliono giocare tutti – ha detto in conferenza stampa - Mai come oggi dobbiamo spingere e remare dalla stessa parte per raggiungere un obiettivo".

Il Livorno partirà in leggero vantaggio vista la vittoria per 2-1 ma è proprio la rete subita dopo quattro minuti che, senza la giusta attenzione, potrebbe costare caro agli amaranto: "Ha condizionato tutto, ma non solo noi. Anche loro che hanno smesso di giocare – ha sottolineato Angelini – Loro dovranno giocare, spero sia una partita di calcio. Se decideranno di fare altre cose come abbiamo visto all’andata sono problemi loro, ma non credo". È così che gli undici anti-Pomezia saranno un mix tra qualità e quantità. Squalificato Franzoni e Luci out per il problema alla caviglia ecco che gli amaranto scenderanno con Pulidori, seguito da Giuliani e Palmiero ai lati con Giampà e Russo al centro. A centrocampo Apolloni è sicuro del posto così come Gargiulo anche se lo scalpitante Gelsi è pronto a insidiare il numero otto. Pochi dubbi sulla trequarti: giocheranno Torromino, Frati e Pecchia con quest’ultimo che ha risolto il problema avuto in settimana. Petronelli quindi avrà chance a gara in corso. In attacco il solito Daniele Vantaggiato.

"Siamo abituati a soffrire, ripeto bisogna portare a casa l’obiettivo – ha concluso – In questo momento servirà il gruppo, è fondamentale. Domenica scorsa chi è entrato ha fatto la differenza, questo deve essere il pensiero di tutti". Tutto è pronto, manca l’ultimo grande scalino. La Serie D aspetta gli amaranto e dista soltanto novanta minuti.

Le probabili formazioni . Pomezia (4-4-2): Pinna; Cristian Oi, Cardinali, Celli, Manga; Lo Pinto, Otero, Fiorentini, Gallo; Teti, Massella. All., Scaricamazza Livorno (4-2-3-1): Pulidori; Palmiero, Giampà, Russo, Giuliani; Gargiulo, Apolloni; Pecchia, Frati, Torromino; Vantaggiato. All. Angelini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?