Andrea Luci
Andrea Luci

Trapani, 3 luglio 2020 - Incredibile a Trapani. Il Livorno perde una partita che sembrava vinta. Complicando ulteriormente la strada verso una salvezza ormai utopica. Gli amaranto sono a una sola sconfitta dalla retrocessione aritmetica.

Ma è pazzesco come la squadra di Filippini getti nel macero i tre punti in due minuti. Accade tutto nel finale, prima con l'eurogol da trenta metri di Murilo, che non segnava da sei mesi. Un siluro che trafigge Carnesecchi, una rete che entra di diritto tra le più belle viste quest'anno nella serie cadetta.

Mancano sei minuti al novantesimo e sembra davvero un gol pesantissimo per sperare ancora. Ma gli amaranto si sciolgono come neve al sole. Passano quattro minuti e su punizione c'è il pareggio di Pettinari, che mette di testa in mischia il pallone che arriva dalla sinistra.

Una doccia fredda, gelata per un Livorno già psicologicamente provato dalle polemiche in settimana dopo il mancato prolungamento del contratto a tutti i giocatori in scadenza, Marras incluso, titolare infatti non presente nella formazione che si è presentata sul campo trapanese.

Ma il peggio deve ancora venire. Passano due minuti e nel primo dei cinque di recupero Dalmonte, ricevendo un suggerimento dalla sinistra, trafigge Plizzari con un destro in diagonale. Anche il Trapani quasi non crede ai suoi occhi e la festa in campo è totale per una squadra che è nel terzetto delle papabili per la retrocessione ma con ancora una speranza di agganciare i playoff. 

E dire che fino al minuto 84 era stata una partita equilibrata, con qualche sussulto ma con pochi acuti. Il Livorno è lo stesso o quasi visto nella sconfitta in casa contro il Venezia, con Mazzeo al posto di Marras che appunto è tra i dieci in scadenza di contratto che hanno già terminato la loro stagione, dopo le decisioni societarie. 

E' davvero una stagione stregata, tremenda per il Livorno. Che butta nel cestino le ultime speranze di farcela, adesso è davvero dura. 

Trapani-Livorno 2-1

TRAPANI (3-5-2): Carnesecchi; Pirrello, Scognamillo, Buongiorno; Kupisz, Coulibaly (64' Odjer), Taugourdeau (85' Scaglia), Colpani (64' Dalmonte), Grillo (85' Luperini); Pettinari, Piszczek (56' Evacuo). A disp.: Kastrati, Stancampiano, Ben David, Fornasier, Canino, Filì, Jakimovski. All. Castori.

LIVORNO (3-4-3): Plizzari; Boben, Bogdan, Coppola; Delprato, Awua (95' Pallecchi), Agazzi (46' Luci), Seck (57' Porcino); Mazzeo (57' Murilo), Braken, Marsura (74' Ruggiero). A disp.: Ricci, Neri, Fremura, Marie Sainte, Morelli, Nunziatini, Trovato. All. Filippini.

Arbitro: Amabile di Vicenza (Scarpa-Lanotte).

Marcatori: 84' Murilo, 89' Pettinari, 91' Dalmonte