Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Gelsi salva il Livorno da una sconfitta Gara ininfluente, ma bene la reazione finale

Il primo posto in classifica era assicurato da tempo. Ora scatta la preparazione. per gli spareggi-promozione

Il bomber Ferratti è in recupero, buona la sua prestazione
Il bomber Ferratti è in recupero, buona la sua prestazione
Il bomber Ferratti è in recupero, buona la sua prestazione

TUTTOCUOIO

2

LIVORNO

2

TUTTOCUOIO (4-3-3): Muscas; Muratore (71’ Fiscella), Vittorini, Rosa Allan Bertolucci (67’ Bartorelli); Echarri (75’ Segantini), Puviani, Turco (60’ Chiti); Coppola, Orlandi, Lazzarini (75’ Baldini). A disposizione: Belli, Pozzesi, Severi. All. Marmugi.

LIVORNO (4-2-3-1): Mazzoni; Franzoni (70’ Pulina), Russo, Giampà, Giuliani; Luci, Marinai (83’ Gargiulo); Pecchia (64’ Nunzi), Bellazzini, Gelsi; Ferretti (61’ Durante). A disposizione: Pulidori, Fontanelli, Ghinassi, Milianti, Palmiero, Nunzi. All. Angelini.

Arbitro: Mazzi di Prato.

Reti: 7’ Giampà, 11’ Turco, 43’ Vittorini, 90’ Gelsi Note: angoli 3-1, ammonito Marinai.

Termina con un pareggio la stagione dell’US Livorno che al Libero Masini di Santa Croce sull’Arno non va oltre il 2-2. Contro il Tuttocuoio, infatti, i ragazzi di mister Giuseppe Angelini giocano con il freno a mano tirato e acciuffano il pari praticamente a tempo scaduto. Un risultato che fa alzare le antenne in vista della poule promozione. È vero che la rosa era ridotta all’osso ed è vero anche che la partita contava praticamente niente. Ma ciò che è certo, al momento, è un piccolo passetto indietro fatto. Un peccato perché il Livorno era riuscito anche a passare in vantaggio con un colpo di testa di Giampà al settimo minuto. Dopo neanche cinque minuti però, un bel tiro da fuori area di Turco coglie alla sprovvista Mazzoni e riporta i conti in parità. Quella che sembrava la fine di un primo tempo senza particolari emozioni non si è rivelata tale grazie alla rete di Vittorini. Il difensore, infatti, al 43esimo approfitta di un’incertezza della retroguardia amaranto per trafiggere, di nuovo, la porta presieduta da Mazzoni. Nel secondo tempo il numero di emozioni arrivate da parte della squadra di mister Angelini è pari a zero. Però, è ancora un lampo di Bellazzini a illuminare la via. Il trequartista infatti, dopo il primo assist a Giampà, serve un cioccolatino a Gelsi che, con una bella zampata, pareggia il risultato. Un pareggio quindi dolce amaro per il Livorno che, nonostante il risultato non conti ai fini della classifica, dimostra comunque che c’è ancora qualcosa da limare in vista delle gare per la promozione.

Filippo Ciapini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?