Inizia una nuova pagina per la Pro Livorno Sorgenti, un nuovo percorso pronto a prendere il via domenica 27 settembre, in un girone del campionato di Serie D che si prospetta arduo e ricco di squadre ben preparate. Il girone, vede presenti le seguenti formazioni: Aglianese, Bagnolese, Forte Querceta, Correggese Calcio, Corticella, Fiorenzuola, Forlì, Ghivizzano...

Inizia una nuova pagina per la Pro Livorno Sorgenti, un nuovo percorso pronto a prendere il via domenica 27 settembre, in un girone del campionato di Serie D che si prospetta arduo e ricco di squadre ben preparate. Il girone, vede presenti le seguenti formazioni: Aglianese, Bagnolese, Forte Querceta, Correggese Calcio, Corticella, Fiorenzuola, Forlì, Ghivizzano Borgoamozzano, Lentigione, Marignanese, Mezzolara, Prato, Progresso, Sammaurese, Seravezza Pozzi Calcio, Sasso Marconi, Rimini e ovviamente la Pls guidata dal tecnico Matteo Niccolai. Tra le squadre maggiormente blasonate, spicca il nome del Rimini, società romagnola che nella passata stagione ha disputato la Serie C, arrivando 20esima in campionato. Una formazione, quella dei biancorossi, storicamente rodata per la categoria e dando un’occhiata alla cronistoria del club, vediamo come la squadra del tecnico Alessandro Mastronicola ormai da anni militi tra la C e la D. Come formazioni toscane, avversaria da tenere d’occhio anche l’Aglianese, compagine proveniente dalla provincia di Pistoia che nella stagione 2017-18 è salita in Serie D e nella passata stagione si è piazzata dodicesima. Ma come non citare il Prato, i fiordalisi professionisti del calcio dilettantistico e con un seguito di tifosi importante, insieme al Rimini si possono definire i candidati alle posizioni di testa. Sarà un campionato inedito per la Pls, con trasferte lunghe e avversari sconosciuti, ma non mancherà la voglia di stupire per i labronici che hanno conquistato questo traguardo e, dopo aver costruito una squadra competitiva grazie al direttore sportivo Marco Braccini ed al tecnico Matteo Niccolai, sono pronti a giocarsi le proprie carte. L’obiettivo dei biancoverdi è la salvezza, ma capitan Giacomo Rossi e compagni saranno pronti a dare del filo da torcere.

Lorenzo Muffato