Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Illecito sportivo, esposto alla procura federale

Il presidente del Livorno Paolo Toccafondi annuncia l’iniziativa congiunta con il Tau nei confronti del Figline per la gara del 5-1

Il presidente dell’Us Livorno Paolo Toccafondi
Il presidente dell’Us Livorno Paolo Toccafondi
Il presidente dell’Us Livorno Paolo Toccafondi

Un esposto alla procura federale per la partita Tau-Figline. Firmato dal Livorno, ma anche dal Tau Calcio. Si chiede di verificare se il comportamento del Figline che ha perso 5-1, sia stato regolare e cioè all’insegna della lealtà sportiva.

C’è delusione, amarezza, rabbia. Tanti sentimenti che vanno di pari passo dopo lo sconcertante risultato tra Tau Altopascio e Figline 1965. Non tanto per la vittoria, per 5-1, della squadra in campo, il calcio ci ha insegnato che ogni risultato è plausibile.

Il modo in cui è arrivato però è folle, incredibile, decisamente fuori ogni logica. Perché la squadra fiorentina, come è stato possibile vedere dai video della partita diventati virali in rete, ha letteralmente smesso di giocare consentendo al Tau di segnare tre reti in maniera bizzarra e imbarazzante. Il portiere gialloblù infatti è stato protagonista di due papere colossali e “brutte”, per non dire altro.

Il motivo? Il 5-1 permette alla squadra della provincia di Firenze di non uscire in nessun caso dagli spareggi e, mal che vada, disputare la gara da dentro fuori per il secondo posto proprio contro il Livorno. È così che la società amaranto, per tutelarsi ed esprimere il giustificato dissenso, è scesa in campo con il presidente Paolo Toccafondi: "Ero a vedere la partita e in quarant’anni non ho mai visto una cosa del genere – ha detto il numero uno amaranto – Secondo noi i comportamenti del Figline sono stati tali da potersi configurare con l’ipotesi di illecito sportivo.

Mi dispiace perché tutti noi lavoriamo facendo dei sacrifici, Figline compreso, ma devo anche tutelare la mia società". Effettivamente è veramente raro vedere scempi così plateali. Ognuno gioca le sue carte, è vero, ma nel calcio esiste un confine tra strategia e scorrettezza. E quel limite è stato superato.

È così che l’US Livorno ha annunciato di aver presentato ufficialmente e in forma congiunta con la società del Tau Altopascio un esposto per illecito sportivo alla Procura Federale firmato dai presidenti Paolo Toccafondi e Antonello Semplicioni. Sarà così compito della giustizia sportiva decidere se prendere o meno provvedimenti in merito a questa vicenda.

Nonostante questo però Paolo Toccafondi ha anche parlato di campo caricando l’ambiente amaranto a venire in massa allo stadio: "Che Livorno sia diversa lo ha sempre dimostrato, anche a Figline quando i tifosi sono venuti fuori dagli spalti. Mi aspetto che dopo tutto quello che è accaduto anche la città reagisca domenica e colori gli spalti del Picchi di amaranto – ha poi concluso – Io voglio vincere il campionato, ho parlato con la squadra ed è ancora più arrabbiata. Non ci resta altro che vincere e arrivare primi nel girone".

Filippo Ciapini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?