Quotidiano Nazionale logo
21 gen 2022

"Le Olimpiadi me le devo guadagnare"

Christian Volpi è tornato ad allenarsi dopo il brutto incidente. Una ’rinascita’ in acqua e tanto duro lavoro per diventare competitivo

Christian Volpi sulla barca: «E’ una bella sensazione davvero»
Christian Volpi sulla barca: «E’ una bella sensazione davvero»
Christian Volpi sulla barca: «E’ una bella sensazione davvero»

La gioia di tornare ad ‘assaggiare’ l’acqua dopo otto mesi da quel tremendo incidente, la forza di volontà per continuare a credere in un sogno che si è trasformato. Ma anche il sudore, la fatica e il duro allenamento che lo hanno portato fino a quel momento. Ogni giorno che passava per Christian Volpi era un quadrato bianco in meno da contare per toccare quella X rossa segnata sul calendario. Lavoro, lavoro e lavoro. L’obiettivo è arrivare a Parigi, vero, ma prima c’è da tornare alla normalità. Perché tra due anni quei cinque cerchi si illumineranno di nuovo e Christian Volpi vuole essere presente, vuole dare un senso al duro allenamento che ha fatto e che farà. Perché andare in canoa è come la bicicletta, una volta che hai imparato a pedalare, o meglio, a pagaiare, non c’è ostacolo che può fermarti. Volpi, dopo otto mesi torna in acqua, come si è preparato? "Ho lavorato sulla propriocezione, praticamente mi sono dovuto adattare al mio nuovo equilibrio. Ho fatto tanto potenziamento muscolare e soprattutto esercizi a corpo libero, non solo per il canottaggio ma anche per la vita quotidiana, comunque devo sfruttare le mie braccia come se fossero le mie gambe". Ti ha soddisfatto la reazione del tuo corpo? Piacevolmente sorpreso, molto ha voluto dire la testa. Non mi sono mai buttato giù di morale, anche quando magari determinati esercizi non venivano. Se lo vuoi fare per un motivo non ti ferma niente". La parte più difficile? Il simulatore non sarà mai come la vita reale, non ricrea le condizioni in acqua. Equilibrio, corrente e scie, sono tutti fattori che non puoi ricreare artificialmente". Cosa l’ha colpito del rientro in acqua invece? "Mi è piaciuto che il lavoro fatto in questi mesi ha dato i suoi frutti, alla fine sono dodici anni che pratico questo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?