Roberto Breda (foto Novi)
Roberto Breda (foto Novi)

Livorno, 27 novembre 2019 - "Questa decisione è stata partorita lunedì sera, analizzando tutte le varie cose". È Roberto Spinelli a spiegare come si è arrivati alla scelta di affiancare Antonio Filippini a Roberto Breda, come anticipato ieri in esclusiva da La Nazione e da Il Telegrafo online.

Decisivo l’appuntamento a Genova con il tecnico trevigiano. "Breda è persona seria e preparata, idem Antonio Filippini che conosciamo da anni: hanno caratteristiche differenti che si completeranno a vicenda. Siamo tutti consapevoli che la squadra debba metterci più cattiveria – sottolinea Spinelli –: le occasioni si creano e i gol subiti non arrivano perché ci mettono sotto (solo il Pisa lo ha fatto), ma perché commettiamo ingenuità. Se avessimo fatto altri due punti a Cosenza e due tra Salernitana e Chievo saremmo abbastanza tranquilli. Dobbiamo migliorare tutti,società, squadra e allenatore, lavorare sodo e iniziare a fare punti, anche con qualche pareggino".

Intanto, su richiesta degli stessi giocatori, il Livorno anticiperà a giovedì la partenza per il ritiro in vista della trasferta a Cremona: un modo per cercare di compattarsi e lavorare con più tranquillità.

APPROFONDIMENTI E RETROSCENA SU 'LA NAZIONE LIVORNO' IN EDICOLA MERCOLEDI' 27 NOVEMBRE

Igor Vanni
© RIPRODUZIONE RISERVATA