Livorno-Carpi, la rete vittoria degli ospiti
Livorno-Carpi, la rete vittoria degli ospiti

Livorno, 11 agosto 2019 - La stagione inizia tra i fischi per il Livorno, sconfitto di misura dal Carpi (0-1 rete di Vano). Il gol della vittoria arriva nel secondo tempo dopo che gli amaranto avevano da poco colpito un legno con Raicevic. Dunque, fuori dalla Coppa Italia a testa bassa regalando uno spettacolo piuttosto mediocre in un match dove l’umidità ha fatto da padrona.

La squadra, ancora, non sembra avere la gamba pronta. Il primo squillo arriva dai padroni di casa: passati 8 sul cronometro, Murilo si guadagna un calcio di punizione dai 20 metri, alla battuta lo stesso brasiliano trova la porta ma Rossini respinge in tuffo negandogli la gioia del gol. Il cronometro gira ed è ancora il Livorno a spingere con Agazzi che serve Raicevic con un passaggio filtrante, ma l’estremo difensore biancorosso sembra in serata e blocca a terra. Il Livorno dall’out di destra crea la prima palla-gol del match: scambio Luci-Raicevic, viene servito Murilo che vede l’inserimento di Gasbarro, il passaggio è buono ma l’esterno spara altissimo impattando male.

Sul finale di primo tempo i ragazzi di Breda si addormentano un po’ e il Carpi prima ci prova con Hraiech che sciupa un rigore in movimento, poi con Vano che innescato da Jelenic viene prontamente anticipato da Gonnelli.

Nella ripresa dopo 10 sul cronometro, ci prova Marsura che si gira in area e spara, ma la conclusione è sterile e Rossini blocca sicuro. Dopo 9 minuti i padroni di casa colpiscono il palo: Raicevic si libera di forza all’interno del cuore dell’area e tira, ma la conclusione colpisce il legno. Breda lancia in campo i giovani Agostino Rizzo e D’Angelo e i due, nonostante la sconfitta non sfigurano.

E proprio quando gli amaranto sembrano in partita ecco che arriva la doccia fredda: ripartenza degli emiliani, traversone tagliente dalla destra perfettamente impattato da Vano, 0-1 e Ardenza raffreddata. Le giocate positive non sono certo mancate, ma contro una squadra di C il Livorno avrebbe dovuto e potuto fare di più. Ora testa bassa e pedalare, il campionato è alle porte e magari, con un trequartista di qualità e un attaccante in più Breda potrebbe dormire sonni tranquilli. 

Tabellino:

LIVORNO 0
CARPI      1

LIVORNO (3-4-1-2): Zima; Gonnelli (27’ st Bogdan), Di Gennaro, Boben; Morelli (10’ st Rizzo A.), Agazzi, Luci, Gasbarro; Murilo (18’ st D’Angelo); Marsura, Raicevic. A disp.: Plizzari, Marie Sainte, Coppola, Del Prato, Porcino, Morganella, Rocca, Rizzo L., Pallecchi. All.: Roberto Breda.
CARPI (4-3-1-2): Rossini; Pellegrini, Sabotic, Ligi, Sarzi (30’ st Lomolino); Carta, Pezzi, Hraiech (37’ st Fofana); Maurizi (23’ st Saric); Jelenic, Vano. A disp.: Mascolo, Rossoni, Varoli, Rolfini, Carletti, Romairone, Arrighini, Maroni, Grieco. All.: Giancarlo Riolfo.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo.
Marcatori: st 24’ Vano.
Note: ammoniti Sabotic, Vano, Agazzi, Raicevic, Carta. Spettatori numero 2.268 per un incasso di 21.177,00 euro. Angoli: 8 a 3 per il Livorno. Recupero tempo: pt 1’; st 4’.