Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
13 giu 2022

Livorno, che vittoria in rimonta Ma a Pomezia sarà una battaglia

La squadra subisce il gol avversario a freddo, poi nella ripresa pareggia e segna all’ultimo minuto. Decisivo il rigore trasformato da Ferretti al 96’: esplode la festa dei tifosi all’Armando Picchi

13 giu 2022

LIVORNO

2

POMEZIA

1

LIVORNO (3-4-2-1): Pulidori; Giampà, Milianti (51’ Franzoni), Russo; Pecchia (61’ Gelsi), Gargiulo, Apolloni (84’ Durante), Panebianco (77’ Petronelli); Frati (77’ Giuliani), Torromino; Ferretti. A disposizione: Fontanelli, Ghinassi, Marinai, Palmiero. All. Angelini.

POMEZIA (3-5-1-1): Pinna; Bianchi, Celli, Manga; Oi (80’ Mezzina), Lo Pinto (71’ Lahrach), Fiorentini, Otero (80’ Ruggiero), Gallo (88’ Fusaroli); Cano (68’ Teti); Massella. A disposizione: De Angelis, Kepi, Cardinali, Passiatore. All. Scaricamazza.

Arbitro: Liotta di Castellammare di Stabia.

Reti: 4’ Cano, 60’ Torromino, 96’ rig. Ferretti Note: angoli 0-4, ammoniti Oi, Massella, Otero, Russo, Gallo, Franzoni, recupero 4’+6’

Partita al cardiopalma tra US Livorno e Pomezia con gli amaranto che strappano all’ultimo secondo un successo insperato per 2-1. Per come si era messa la partita infatti la squadra di mister Giuseppe Angelini sembrava in balia dell’avversario, ma dopo il pareggio di Torromino è cambiato tutto. Grazie anche agli ingressi in campo di Gelsi, Franzoni, Petronelli, Giuliani e Durante l’inerzia della gara è cambiata a favore della squadra di casa che, a tempo scaduto, ha trovato meritatamente il vantaggio e la vittoria. Primo tempo caratterizzato da numerose interruzioni di gioco. Il vantaggio del Pomezia, arrivato al quarto minuto con un colpo di testa di Cano, ha permesso agli ospiti di agire di astuzia e perdere minuti importanti per difendere l’uno a zero. Dall’altra parte gli amaranto, come da 31 gare a questa parte, non riescono a trovare il bandolo della matassa. Secondo tempo che si apre con il pareggio del Livorno grazie a Torromino. Al sessantesimo Frati, il migliore per distacco, chiama un bellissimo uno-due a Ferretti che impenna il pallone. La spizzata di testa del numero diciotto del Livorno arriva a Torromino che, da pochi passi, segna di prima intenzione. La condizione mentale della squadra si ribalta e l’ultima mezz’ora è un dominio assoluto del Livorno. Al 96’ Ferretti riceve un pallone sporco in mezzo all’area e con un tocco di prima salta il portiere che, inevitabilmente lo atterra. Dal dischetto il numero 9 non sbaglia e spiazza l’estremo difensore avversario. Domenica 19 a Pomezia il ritorno.

Filippo Ciapini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?