FILIPPO CIAPINI
Sport

Livorno, tanta grinta e qualità per stendere in trasferta i Mobilieri Ponsacco: 1-3

Al gol dei padroni di casa rispondono Cesarini e Cori. Poi Bellini nella ripresa mette il risultato in cassaforte

L'esultanza dei giocatori del Livorno (Foto Bongianni)

L'esultanza dei giocatori del Livorno (Foto Bongianni)

Santa Croce sull’Arno 23 settembre 2023 –  Terzo risultato utile consecutivo per l’Unione Sportiva Livorno 1915 che vince per 1-3 contro il Ponsacco e rimane nelle zone alte della classifica del girone E della Serie D in attesa delle partite di domenica.

Allo stadio “Libero Masini” di Santa Croce sull’Arno gli amaranto danno ottimi segnali di grinta e carattere. Alla rete iniziale di Panattoni, arrivata su un’incertezza di Biagini, infatti, l’US Livorno ha reagito con umiltà e sacrificio recuperando prima il risultato con un tocco ravvicinato del “Mago” Cesarini e poi con il vantaggio successivo di Cori che, all’esordio in maglia amaranto, anticipa difensore e portiere per segnare il suo primo gol con il Livorno. Nel secondo tempo, a mettere in cassaforte il risultato, è Bellini, bravo ad approfittare di una distrazione della retroguardia del Ponsacco.

Mister Giancarlo Favarin conferma il 4-3-2-1 con Valerio Biagini in porta con Duccio Brenna e Andrea Ronchi al centro, mentre, ai lati, Tommaso Nizzoli e Leonardo Brisciani. A centrocampo, insieme a Niccolò Nardi e Filippo Bellini, la spunta capitan Andrea Luci mentre in attacco a supporto della coppia formata da Giulio Giordani e Sacha Cori, il “Mago” Alessandro Cesarini. Tanta pressione degli amaranto nei primi dieci minuti di gioco che sostanzialmente costringono i padroni di casa a sbagliare molto e commettere numerosi falli, anche oltre il limite della regolarità.

Le foto di Luca Bongianni

È proprio da un fallo non fischiato a Giordani che nasce il vantaggio del Ponsacco. Da una ripartenza a centrocampo Panattoni aggancia un filtrante su cui Biagini esita nell’uscita e Panattoni si avventa per segnare con il mancino. Gli amaranto, che sembravano in un primo momento aver accusato il colpo, rialzano la testa e trovano il pareggio alla mezz’ora con un tocco da distanza ravvicinata di Cesarini. Ottima la palla recuperata da capitan Luci in una zona morta del campo che ha permesso al mago di segnare. L’intensità dell’US Livorno aumenta e al 41esimo trova il vantaggio con il gol all’esordio di Cori che approfitta di un’incertezza difensiva per anticipare tutti, saltare il portiere e segnare in girata. Il secondo tempo inizia sempre con la pressione dell’US Livorno ai danni degli avversari, su tutti quella del reparto offensivo che crea pericoli e si trova l’uno con l’altro alla perfezione.

Addirittura, scoccata l’ora di gioco, entrambe le squadra si sono posizionate su tutto il campo concedendo qualcosa durante i contropiedi. Gli amaranto poi al 73esimo riescono a mettere il risultato in cassaforte con Bellini che approfitta di una corta respinta del portiere per infilarsi in mezzo a quattro avversari e depositare in rete da pochi centimetri. Il doppio vantaggio consente inoltre a mister Favarin di giocare con 5 quote, invece di quattro, cosa più unica che rara in queste categorie e che fa comunque denotare quanta fiducia l’allenatore nutra nella propria squadra. Il triplice fischio arriva così allo stadio di Santa Croce sull’Arno con gli amaranto che rispondono presenti ancora una volta e trova il terzo risultato utile consecutivo in campionato, il quarto in stagione. Sicuramente la sensazione più positiva è quella di avere la sensazione di aver di fronte una squadra che può segnare in qualsiasi momento. Un aspetto praticamente mai visto lo scorso anno e che sicuramente dà tanta fiducia per le partite che verranno. Inoltre, il diktat imposto da mister Giancarlo Favarin di una squadra umile e che si sacrifica sembra essere stato ben recepito dai suoi ragazzi che non hanno mai tirato indietro la gamba, anzi.

Il tabellino

Mobilieri Ponsacco (4-3-1-2): Fontanelli; Fasciana, Milani (68' Xanxari), De Vito, Nannetti; Innocenti (81' Matteoli), Remedi (90' Mogavero), Bardini; Regoli; Panattoni, Nieri. A disposizione: Falsettini, Macchi, Buffa, Arrighini, Natali, Milli. All. Caramelli.

US Livorno (4-3-1-2): Biagini; Nizzoli, Ronchi, Brenna (86' Bassini), Brisciani; Bellini, Luci, Nardi (90' Boroduska); Cesarini (68' Caponi); Giordani, Cori (78' Kosiqi). A disposizione: Albieri, Menga, Savshak, Coriano, Ferraro. All. Favarin,

Arbitro: Menozzi di Treviso.

Reti: 17' Panattoni, 33' Cesarini, 41' Cori, 82' Bellini.

Note: angoli 1-4, ammonito Remedi.

di Filippo Ciapini