Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Livorno non passa a Figline Festa amaranto rimandata

Occasioni per Ferretti e Vantaggiato, ma alla fine la partita termina con uno 0-0. Ora la squadra deve fare risultato in casa con il Tau per salire in serie D

FIGLINE

0

LIVORNO

0

FIGLINE (4-3-2-1): Burzagli; Banchelli, Orpelli, Saitta, Benvenuti; Privitera, Degl’Innocenti, Minocci (63’ Fioravanti); Marabese, Bouhamed (75’ Bettoni); Vezzi (87’ Sesti). A disposizione: Simoni, Gori, Mirante, Pilato, Calosci, Matteini. All. Tronconi

LIVORNO (4-2-3-1): Mazzoni (59’ Pulidori); Franzoni, Palmiero, Russo, Giuliani; Pecchia, Luci; Bellazzini (70’ Gelsi), Vantaggiato (66’ Frati), Gargiulo (74’ Apolloni); Ferretti. A disposizione: Giampà, Panebianco, Ghinassi, Pulina, Marinai, Gelsi. All. Angelini

Arbitro: Niccolai di Pistoia

Note: angoli 1-2, ammoniti Franzoni, Vantaggiato, Saitta, Benvenuti, espulso Banchelli

Festa rimandata per l’US Livorno che pareggia contro il Figline 1965 e si giocherà tutto nell’ultima gara della poule promozione. Delusi i tifosi amaranto che comunque hanno sostenuto la squadra con coreoggrafie e cori per tutta la partita.

Al Goffredo Del Buffa la partita finisce a reti bianche, ma di fronte ci sono state due squadre in grado di annullarsi a vicenda. Una bella partita, equilibrata, con forse qualche occasione in più per la squadra di mister Giuseppe Angelini che nel primo tempo sfiora più volte la rete dell’uno a zero prima con Ferretti e poi, due volte, con Daniele Vantaggiato. I gialloblù però, consapevoli che un pareggio sarebbe stato oro colato, si sono difesi attuando una strategia da contropiede ed è così che, proprio sulle ripartenze, hanno rischiato di pungere la porta difesa prima da Mazzoni e poi da Pulidori.

Nonostante l’equilibrio visto in campo però gli amaranto hanno dato la sensazione che, una volta accelerato il passo, potesse davvero fare la differenza. Purtroppo però il Figline 1965 ha dimostrato come mai si è trovata a giocarsi gli spareggi per la Serie D ed è così che, con esperienza, ha anticipato ogni lettura dell’US Livorno. Al 75esimo l’episodio chiave. Apolloni, appena entrato, si incunea nella difesa avversaria venendo sgambettato al limite dell’area. Per l’arbitro non ci sono dubbi. Doppio cartellino giallo per Banchelli e Figline 1965. La squadra di mister Giuseppe Angelini però non riesce a pungere anche se, al 94esimo, una bella parata di Burzagli su un colpo di testa di Vantaggiato ha evitato la debacle ai padroni di casa. Livorno che adesso, per arrivare in Serie D, sarà chiamato a vincere (o pareggiare a seconda del risultati tra Tau e Figline) domenica 15 maggio al Picchi alle 17.

Filippo Ciapini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?