Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
8 giu 2022

Livorno perde Bellazzini Il fantasista lascia il gruppo

"Importanti motivi personali". Il comunicato ufficiale della società . E domenica con il Pomezia si gioca sotto il sole, respinto l’orario serale

8 giu 2022
Tommaso Bellazzini lascia il Livorno
Tommaso Bellazzini lascia il Livorno
Tommaso Bellazzini lascia il Livorno
Tommaso Bellazzini lascia il Livorno
Tommaso Bellazzini lascia il Livorno
Tommaso Bellazzini lascia il Livorno

"Il calciatore Tommaso Bellazzini, nella serata di ieri, ha comunicato alla società l’intenzione di interrompere il rapporto con l’Unione Sportiva Livorno 1915 per importanti motivi personali. La società, preso atto della situazione, ha accolto la richiesta del calciatore".

Così l’Unione Sportiva Livorno ha dato notizia della fine del rapporto con Bellazzini. Il fantasista non sarà quindi in campo nel confronto con il Pomezia, un problema in più per l’allenatore Giuseppe Angelini che dovrà fare a meno di un uomo importante per il gioco della squadra.

E le notizie negative per il Livorno non finiscono qui. La gara non si giocherà in notturna, ma sotto il sole caldo del pomeriggio, in quanto il Pomezia ha rifiutrato lo spostamento di orario.

"L’Unione Sportiva Livorno 1915 – spiega la società – comunica che, nella giornata di ieri, aveva presentato una richiesta al Pomezia Calcio per trovare un accordo e disputare la partita di andata alle 20.30 o in alternativa alle 19, ma tale richiesta non è stata accolta dalla società. Il fischio d’inizio alle 16.30 è stato stabilito dalla Lega nazionale dilettanti".

Intanto l’allenatore Angelini continua a lavorare sull’aspetto mentale e psicologico cercado di dare fiducia alla squadra che dopotutto ha vinto il campionato e quindi ha dimostrato di avere buone doti. Una situazione assurda perché in queste finali il Livorno è apparso in grande difficoltà come se il clima della partita finisse per annullare tutte le qualità del gruppo. Angelini si augura che la qualificazione contro la Maccarese abbia comunque sbloccato la testa della squadra: "Dobbiamo lasciarli tranquilli adesso, devono ritrovare la serenità – ha concluso - Evidentemente i ragazzi non reggono la pressione, sentono come se avessero un enorme peso addosso. Speriamo che qualcosa adesso si sia sbloccato".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?