Quotidiano Nazionale logo
14 dic 2021

Livorno sulla strada giusta Buglio: "Piedi per terra"

L’allenatore soddisfatto dopo la vittoria col Tuttocuoio: squadra matura. Ma chiede ai suoi ragazzi di non montarsi la testa, il cammino è lungo

Non può non essere soddisfatto Francesco Buglio dopo i tre punti contro il Tuttocuoio. Una partita matura, gestita alla perfezione e con zero pericoli arrivati alla retroguardia amaranto. Il Livorno, dopo aver segnato il gol del vantaggio, ha addormentato una gara sulla carta non semplice. Perché la squadra è arrivata sul campo neutro di Seravezza non solo a ranghi ridotti, ma soprattutto era reduce da tre scontri difficili che hanno inevitabilmente accumulato stanchezza: "Ho dato un giorno in più di riposo ai ragazzi perché hanno consumato tantissimo e devono recuperare energie mentali e fisiche – ha detto l’allenatore – Siamo sulla strada giusta, ma bisogna restare con i piedi per terra perché il nostro obiettivo è ad aprile". Quattro vittorie in altrettante partite, undici gol fatti e soltanto due subiti nonostante l’emergenza infortunati. La squadra sta progressivamente ingranando un ruolino di marcia degno da prima della classe e Buglio è consapevole che, per andare avanti così, c’è da fare soltanto una cosa: "Prima della partita ho detto loro di non perdere l’entusiasmo che si è creato in tutto l’ambiente, se i tifosi stanno due ore sotto il diluvio e incitano per novanta minuti la squadra è un segnale forte. Sono contento del percorso che stiamo facendo tutti". Ottime risposte sono poi arrivate da una difesa sempre più solida, in particolare dal terzino Jacopo Giuliani che, con il Tuttocuoio, ha sostituito alla grande l’infortunio last minute di Ghinassi adattandosi al centro. L’esterno mancino ha fatto una riflessione semplice ma incredibilmente corretta, commentando così il cambio di atteggiamento della squadra: "Inizialmente eravamo più raffinati, ma per vincere abbiamo capito che bisogna saper prendere i calci e spazzare quando serve. A quanto pare serve più bastone che fioretto in queste categorie". Chi invece è rimasto senza parole dal calore del tifo amaranto è ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?