Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
3 ago 2022
3 ago 2022

Livorno, tre pedine per completare la rosa

Mancano un centrocampista, un terzino destro e un centrale di difesa. Gli allenamenti a Pievepelago e la crescita del gruppo

3 ago 2022
Lo staff nel Livorno ha ringraziato l’amministrazione di Pievepelago
Lo staff nel Livorno ha ringraziato l’amministrazione di Pievepelago
Lo staff nel Livorno ha ringraziato l’amministrazione di Pievepelago
Lo staff nel Livorno ha ringraziato l’amministrazione di Pievepelago
Lo staff nel Livorno ha ringraziato l’amministrazione di Pievepelago
Lo staff nel Livorno ha ringraziato l’amministrazione di Pievepelago

Continuano gli allenamenti in quel di Pievepelago con la squadra di mister Lorenzo Collacchioni che si appresta a iniziare la stagione al meglio della condizione. Anche nella giornata di ieri gli amaranto hanno svolto un intensissimo doppio allenamento sotto gli occhi anche del preparatore Javier Livia. Presenti anche Daniele Vantaggiato e Giuseppe Torromino, arrivato nel tardo pomeriggio. Corsa, fatica e lavoro con la palla: il mantra di questi primi giorni è questo. Nonostante l’estrema intensità degli allenamenti, iniziano già a esserci le prime prove d’intesa, soprattutto nel reparto offensivo. Al momento però la rosa tende a essere corta, soprattutto in chiave Coppa Italia e Campionato. Servono almeno un centrocampista in grado di affiancare e far rifiatare uno tra Federico Apolloni e Andrea Luci, i probabili titolari di quest’anno, un terzino destro e un centrale di difesa. Da non dimenticare inoltre la questione quote che ha creato non pochi grattacapi lo scorso anno. L’attacco invece è stellare: Frati, Neri, Rodriguez, Rossi, Torromino e Vantaggiato non hanno bisogno di presentazione e potenzialmente potranno giocare tutti dal primo minuto, con il resto che sarà decisivo a gara in corso. Ogni mossa di mercato però al momento è bloccata dalla sentenza del caso Figline, prevista per mercoledì 10 agosto al Centro Tecnico Federale di Coverciano. Nel caso venisse riconosciuto l’illecito sportivo nei confronti della squadra fiorentina, si aprirebbero scenari che potrebbero portare la società di Paolo Toccafondi alla promozione in Serie D scavalcando i gialloblù al secondo posto dietro il Tau Altopascio. In caso contrario, le speranze amaranto saranno ridotte al lumicino visto il tredicesimo posto su quattordici nella graduatoria dei ripescaggi. Buone sensazioni, infine, arrivano dal classe 2005 Leonardo Brisciani, arrivato dalle Juniores Nazionali della Pro Livorno Sorgenti, e motivato, insieme agli altri nove giovani livornesi, a fare bella figura per poter entrare ufficialmente nel giro della prima squadra. Il terzino livornese però, al momento è bloccato in quel ruolo da Jacopo Giuliani e Mattia Lucarelli che si contenderanno un posto nei primi undici. Nulla però vieta di sognare e chissà, facendo un’ottima impressione a mister Lorenzo Collacchioni potrà succedere qualsiasi cosa. Intanto, attraverso un post sui propri profili social, Alessandro Gelsi ha ufficialmente salutato l’Unione Sportiva Livorno 1915. Il centrocampista ha vissuto un periodo altalenante in maglia amaranto riuscendo a trovare la titolarità, anche con ottime prestazioni, soltanto nell’ultima parte di stagione durante la poule promozione e gli spareggi Nazionali. Ecco cosa ha scritto il classe 1997: "È stato un onore per me vestire la maglia del Livorno, consapevole di aver dato tutti per questi colori!! Grazie a tutti quelli che mi hanno supportato e mi hanno fatto sentire a casa. È stato un anno indimenticabile, sempre forza Livorno!!" ha detto ringraziando tutti i tifosi amaranto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?