Quotidiano Nazionale logo
11 apr 2022

Livorno, un bel poker contro il Ponsacco Gara utile come allenamento per gli spareggi

A segno Petronelli, Gelsi Apolloni e Ferretti. Utili indicazioni. per l’allenatore Angelini

Luci è stato tra i migliori in campo nella gara col Ponsacco
Luci è stato tra i migliori in campo nella gara col Ponsacco
Luci è stato tra i migliori in campo nella gara col Ponsacco

LIVORNO

4

PONSACCO

1

LIVORNO (4-2-3-1): Mazzoni; Pulina, Russo, Giampà (55’ Milianti), Giuliani; Luci, Marinai (65’ Nunzi); Petronelli, Apolloni (60’ Ferretti), Gelsi (71’ Durante); Vantaggiato. A disposizione: Pulidori, Fontanelli, Ghinassi, Frati. All. Angelini

PONSACCO (4-3-1-2): Lista; Barsotti (94’ D’Onghia), Mucci, Cava (65’ Scuglia), Calabrese; Paggini, Semboloni (78’ Di Ruocco), Peric; Zorica; Capocelli (85’ Fiordi), Coralli (92’ Ricci). A disposizione: Balli, Scuglia, Prete, Vannozzi, Maenza. All. Paci

Arbitro: Fiorillo di Lucca

Reti: 24’ Petronelli, 32’ Gelsi, 40’ Apolloni, 66’ Ferretti, 78’ Zorica

Note: angoli 3-3, ammoniti Capocelli, Calabrese, espulso Calabrese, spettatori 2.402.

Grande prestazione dell’US Livorno che vince il derby contro il Ponsacco con un rotondo 4-1. Gli amaranto sono stati padroni del campo offrendo agli spettatori del Picchi una bella prestazione da schiacciasassi. I ragazzi di mister Giuseppe Angelini nonostante la sicurezza del primo posto giocano con la garra giusta e passano in vantaggio al 24esimo con uno splendido gol di Petronelli che, da fuori area, si accentra e calcia all’incrocio. Da una magia… all’altra. Il raddoppio infatti arriva al 32esimo con una pennellata dai trenta metri di Gelsi. Il 23 è stato autentico mattatore della giornata. Livorno che però non si ferma qui e al 40esimo trova la terza rete. Giampà anticipa Coralli dopo una galoppata di trenta metri palla al piede, appoggia a Vantaggiato che mette in mezzo ad Apolloni. Per il quattro amaranto terza rete in campionato ed esultanza liberatoria. Nel secondo tempo la squadra di Angelini non ha intenzione di fermarsi e, dopo una traversa colpita dallo stesso Apolloni, servito sempre dal solito Gelsi, segna il poker con Ferretti. ‘Arma Letale’, rientrato in campo dopo due mesi, ci mette soli sei minuti per segnare. Ponsacco che rialza la testa e al 78’ segna la rete della bandiera con Zorica. Livorno che quindi chiude le partite in casa al meglio in quello che è stato, diciamo, un ‘allenamento competitivo’.

Filippo Ciapini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?