Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
5 giu 2022

"Oggi serve la testa, dobbiamo farcela"

L’allenatore del Livorno: "La squadra è forte, deve solo superare un blocco psicologico". In campo alle 16.30 contro la Maccarese

5 giu 2022
Vantaggiato è stato uno dei migliori nella fase degli spareggi Angelini conta ancora sulla sua prestazione
Vantaggiato è stato uno dei migliori nella fase degli spareggi Angelini conta ancora sulla sua prestazione
Vantaggiato è stato uno dei migliori nella fase degli spareggi Angelini conta ancora sulla sua prestazione
Vantaggiato è stato uno dei migliori nella fase degli spareggi Angelini conta ancora sulla sua prestazione
Vantaggiato è stato uno dei migliori nella fase degli spareggi Angelini conta ancora sulla sua prestazione
Vantaggiato è stato uno dei migliori nella fase degli spareggi Angelini conta ancora sulla sua prestazione

Tutto pronto per la sfida tra US Livorno e W3 Maccarese. La gara del Picchi, fischio d’inizio alle 16.30, vede gli amaranto scendere in campo per la semifinale di ritorno. All’andata un poco entusiasmante 2-2 ha comunque messo la squadra di mister Giuseppe Angelini in posizione di vantaggio, vista la regola dei gol in trasferta. Questo però, viste le ultime prestazioni, non garantirà assolutamente un facile accesso alla finale. A parlare del match è stato il tecnico amaranto che ha fatto il punto sulla situazione dell’US Livorno: "Una settimana preparata come sempre, con attenzione e grinta. Bisogna essere più costanti, giochiamo a sprazzi. Domenica abbiamo avuto il contraccolpo, adesso ne riparliamo - ha detto nella consueta conferenza stampa – Il risultato può essere un vantaggio, dobbiamo fare in modo che lo sia. È servito tantissimo, soprattutto in questo momento. Avere due risultati su tre ci mette in una posizione favorevole, ma bisogna stare attentissimi". Tra infortuni e recuperi lampo, ecco dunque che gli amaranto scenderanno in campo con il consueto 4-2-3-1 che archivia di fatto il 4-3-3 visto a Tivoli. In porta ci sarà Pulidori, chiamato a rimediare alle clamorose disattenzioni viste nella gara di andata, mentre in difesa ci sarà la linea a quattro composta dal rientrante Franzoni, Russo e Giuliani: da capire chi affiancherà l’ex Ternana al centro della difesa con Giampà in vantaggio sul ballottaggio con Ghinassi e Palmiero. A centrocampo torna la coppia formata da Luci e Gargiulo mentre, a supporto di Vantaggiato, ci saranno Pecchia, Apolloni e Torromino. Un modulo a trazione anteriore che vedrà gli amaranto lottare per la Serie D: "Saranno tutti determinanti, chi entrerà deve avere la consapevolezza di poter spaccare la gara. Questa cosa è importante, lo dico da quando sono arrivato". Bel gioco oppure no, l’importante sarà comunque rimediare il passaggio del turno perché, come affermato dallo stesso Angelini, in questo momento la squadra vive un momento di difficoltà e, in qualsiasi maniera e mezzo, si dovrà raggiungere l’agognata promozione: "Questa squadra ha un problema mentale, non è assolutamente tecnico – ha concluso – Più si avvicina l’obiettivo più sale la tensione, domani ci compatteremo e troveremo una soluzione. Cosa ho detto alla squadra? Bisogna aggrapparsi alle nostre certezze".

Le probabili formazioni:

Livorno (4-2-3-1): Pulidori; Franzoni, Giampà, Russo, Giuliani; Gargiulo, Luci; Pecchia, Apolloni, Torromino; Vantaggiato. All: Angelini.

Maccarese (4-3-3): Baldinetti; Pieri, Starace, Dei Giudici, Troccoli Ma.; Finucci, Bergamini, Ciorciolini; Pellegrini, Damiani, Di Giovanni. All: Mazza.

Filippo Ciapini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?