Il presidente Aldo Spinelli
Il presidente Aldo Spinelli

Livorno, 29 dicembre 2018 - "Business opportunity: Italian Serie B football club for sale, € 3.800.000. Debt free". Capita di leggere anche questo tra gli annunci economici di un quotidiano maltese, il The Times of Malta. A riportare la notizia è il sito calciomercato.com, che è risalito a un avvocato che agirebbe da intermediario. E tutti gli indizi sembrano portare al Livorno: nessun debito, 3,8 milioni per il passaggio della società (2,5 di esposizione con Banca Carige, 1,3 per far fronte alla stagione fino a giugno), stadio di proprietà comunale con affitto di circa 120.000 annui. E non a caso l’annuncio è stato fatto su un quotidiano maltese, visto che sull’isola hanno sede molti fondi di investimento internazionali.

La domanda, semmai, è un’altra: è mai possibile mettere in vendita una società di calcio con un trafiletto nella pagina degli annunci economici di un giornale? Evidentemente sì, anche se la cosa svilisce un po’ il valore di una squadra, trattata al pari di un bene immobile e data in pasto al primo che alza la cornetta. Abbiamo raggiunto telefonicamente l’avvocato Carl Peralta, intermediario per questa operazione, chiedendo conferma che il club in questione sia davvero il Livorno.

"Ci sono patti di riservatezza e non posso rivelare il nome del club – ci ha detto in tarda serata –. Però posso dire che c’è già un potenziale investitore interessato". Insomma, Peralta non conferma né smentisce che l’identikit porti alla società amaranto, anche se i numeri sembrano proprie quelli. Bocche cucite anche in casa Livorno. L’annuncio è stato pubblicato la vigilia di Natale sul The Times of Malta, prima cioè dell’incontro di giovedì tra Spinelli e Peiani nel quale è emerso che il socio di minoranza non ha trovato nessun imprenditore disponibile a rilevare la società. Probabilmente, però, la famiglia Spinelli aveva già avuto il sentore che non ne sarebbe venuto fuori niente di positivo, decidendo così di muoversi anche attraverso altri canali. Vedremo se ci saranno sviluppi a breve o se anche questa rischia di diventare l’ennesima boutade cui i tifosi livornesi sono abituati da troppo tempo.

Intanto il Livorno sta preparando l’ultima sfida dell’anno con il Padova, per uno scontro dirette che potrebbe lanciare gli amaranto verso lidi più tranquilli. Valiani, Luci e Diamanti sono a disposizione di Breda, mentre lo staff medico proverà a recuperare anche Fazzi. Questa mattina la rifinitura, poi domani (fischio d’inizio alle 18) tutti al Picchi a sostenere il Livorno.

La Lega di Serie B ha reso noto infine il programma delle gare dalla 1ª alla 6ª giornata di ritorno del campionato di Serie B, con il Livorno interessato da diversi posticipi. Ecco il quadro: 2ª giornata Livorno-Pescara domenica 27 gennaio alle 15; 3ª giornata domenica 3 febbraio Crotone-Livorno alle 15; 4ª giornata domenica 10 febbraio Livorno-Cosenza alle 15; 5ª giornata domenica 17 febbraio Lecce-Livorno alle 15; 6ª giornata domenica 24 febbraio Livorno-Venezia alle 21.