FRANCESCO INGARDIA
Sport

Verso il derby Libertas-Pielle, cosa pensano i tifosi

A poche ore dalla partita dell’anno per la Livorno del basket, Il Telegrafo ha girato nel centro storico a raccogliere le testimonianze dei supporters

Tifosi Libertas e tifosi Pielle (Foto Novi)

Tifosi Libertas e tifosi Pielle (Foto Novi)

Livorno, 4 aprile 2023 - Soltanto poco più di 24 ore separano dalla palla a due Libertas e Pielle. Una partita che fa storia a sé, che esula e va oltre il basket giocato. E che soprattutto accende e intensifica la rivalità tra libertassini e piellini. Perchè in fondo, di fronte agli oltre 8mila del Modigliani Forum, domani sera Libertas e Pielle si giocano l’egemonia cestistica cittadina. 

In queste ore Il Telegrafo è andato in giro per la città di Livorno per cercare di intercettare l’umore dei tifosi di entrambe le compagini.

Andrea è un avvocato civilista del Foro di Livorno, con sangue libertassino nelle vene, «sin dagli anni 80’ - come racconta ai nostri microfoni -, quando i miei genitori mi portavano al Palazzetto. Grazie a loro mi sono appassionato alla pallacanestro». Per domani sera Andrea si affida alla «qualità di Saccaggi» per cercare di portare a casa la vittoria.

Marco invece è prima di tutto tifoso «piellino doc da oltre trent’anni» e poi consulente di banca. Quella di domani sera per Marco si appresta a essere una «partita tosta, per entrambi dato che i derby non non mai facile da affrontare». Non solo, «ben due - ammette Marco - potrebbero essere gli uomini partita: Almansi e Lenti, perché ritengo che sarà una partita che si combatterà molto sotto le plance che dall’arco».

Francesco Ingardia